Ranking Uefa, il riepilogo dopo la tre giorni 9-11 aprile

L’Italia abbandona l’Europa con un solo punto rimediato in quattro partite disputate da Juve e Lazio nei quarti di finale. Una mazzata tremenda che vanifica quanto di discreto fatto fino al mese di marzo nel ranking Uefa (per una settimana siamo stati davanti all’Inghilterra nel rendimento stagionale). Ora, oltre ad essere sempre più remota la possibilità di riagguantare una delle prime tre posizioni nei prossimi tre anni, è concreta la possibilità di sorpasso del Portogallo tra due stagioni: col Benfica ancora in gioco e con concrete speranze di arrivare anche in finale di Europa League, il divario per quest’anno sarà più esiguo del previsto, così nel 2013-14 partiremo praticamente alla pari e dovremo guadagnare almeno 5 punti sui lusitani per mantenere poi il quarto posto (si scaleranno i punti del 2009-10, l’anno della vittoria dell’Inter in Champions). Il bottino stagionale italiano è comunque sufficiente (dal 2006-07 solo nel 2009-10 si era fatto meglio), i segnali di ripresa ci sono. Continua intanto lo show della Germania, capace di fare man bassa nei quarti di finale di Champions con Borussia e Real. La piccola Svizzera recupera posizioni su posizioni grazie all’exploit del Basilea.

Ranking Uefa, il rendimento della settimana 9-11 aprile

Germania (4 punti, 7 squadre + 2 punti bonus qualificazioni Borussia Dortmund e Bayern Monaco) 0,857
Turchia (3 punti, 5 squadre + 1 punto bonus qualificazione Fenerbahce) 0,800
Svizzera (1 punto, 4 squadre + 1 punto bonus qualificazione Basilea) 0,500
Spagna (1 punto, 7 squadre + 2 punti bonus per qualificazioni Real Madrid e Barcellona) 0,428
Inghilterra (2 punti, 7 squadre + 1 punto bonus qualificazione Chelsea) 0,428
Portogallo (1 punto, 6 squadre + 1 punto bonus qualificazione Benfica) 0,333
Russia (2 punti, 6 squadre), 0,333
Francia (1 punto, 6 squadre) 0,166
Italia (1 punto, 6 squadre) 0,166
Romania, Rep. Ceca, Scozia, Grecia, Belgio, Bielorussia, Olanda, Ucraina, Austria, Azerbaijan, Serbia, Israele, Ungheria, Cipro, Danimarca, Slovenia, Croazia, Svezia, Norvegia, Polonia, Moldavia, Finlandia, Slovacchia, Georgia, Lussemburgo, Kazakistan, Montenegro, Bosnia-Herzegovina, Macedonia, Islanda, Lettonia, Lituania, Irlanda del Nord, Irlanda, Malta, Armenia, Albania, Bulgaria, Far Oer, Galles, Estonia, San Marino, Andorra, Liechtenstein non hanno più squadre in gara

Questo il resoconto totale stagionale:

Spagna 17,428
Germania 16,500
Inghilterra 15,428
Italia 14,416
Francia 11,750
Portogallo 11,250
Turchia 9,800
Russia 9,750
Ucraina 9,500
Rep.Ceca 8,500
Svizzera 8,375
Romania 6,800
Belgio 6,500
Svezia 5,125
Norvegia 4,900
Bielorussia 4,500
Grecia 4,400
Croazia 4,375
Scozia 4,300
Olanda 4,214
Cipro 4,000
Danimarca 3,300
Slovenia 3,250
Israele 3,250
Ungheria 3,000
Azerbaijan 3,000
Serbia 3,000
Polonia 2,500
Austria 2,250
Moldavia 2,250
Finlandia 2,000
Slovacchia 1,500
Georgia 1,500
Lussemburgo 1,375
Kazakistan 1,375
Montenegro 1,375
Bosnia-Herzegovina 1,250
Macedonia 1,250
Islanda 1,250
Lettonia 1,250
Lituania 1,125
Irlanda del Nord 1,000
Irlanda 1,000
Malta 0,875
Armenia 0,875
Albania 0,750
Bulgaria 0,750
Isole Far Oer 0,500
Galles 0,500
Estonia 0,375
San Marino 0
Andorra 0
Liechtstein 0

Ecco, infine, il ranking Uefa delle ultime 5 stagioni (compresa quella appena cominciata) che determinerà i posti nelle competizioni europee da assegnare nei campionati nazionali 2013-14. In parentesi, invece, il totale delle ultime 4 stagioni, a cui si aggiungerà il rendimento nelle coppe 2013-14 per determinare i posti da assegnare nei campionati nazionali 2014-15:

Spagna 87,739 (74,427)
Inghilterra 81,963 (66,963)
Germania 78,186 (65,499)
Italia 64,147 (52,772)
Francia 59,000 (48,000)
Portogallo 58,668 (51,833)
Ucraina 49,758 (33,133)
Russia 46,332 (36,582)
Olanda 44,729 (38,396)
Belgio 34,400 (29,900)
Turchia 34,100 (27,100)
Grecia 34,000 (27,500)
Svizzera 28,925 (26,025)
Cipro 26,833 (20,500)
Danimarca 25,700 (17,500)
Austria 25,375 (23,125)
Rep.Ceca 23,725 (21,350)
Romania 23,024 (20,382)
Israele 22,875 (21,125)
Bielorussia 20,875 (16,875)
Polonia 20,750 (15,750)
Croazia 19,583 (15,250)
Svezia 15,625 (13,125)
Scozia 15,191 (13,316)
Serbia 14,625 (11,625)
Slovacchia 14,208 (9,375)
Norvegia 14,175 (11,675)
Bulgaria 12,250 (10,000)
Ungheria 11,750 (10,750)
Slovenia 9,708 (8,375)
Georgia 9,166 (8,000)
Finlandia 8,508 (6,675)
Azerbaijan 8,291 (7,875)
Bosnia-Herzegovina 7,833 (6,000)
Moldavia 7,666 (7,000)
Irlanda 7,375 (4,875)
Lituania 6,500 (4,000)
Kazakistan 5,958 (5,125)
Lettonia 5,791 (4,625)
Islanda 5,416 (4,250)
Montenegro 5,250 (4,750)
Macedonia 5,250 (4,750)
Albania 4,166 (3,500)
Malta 3,958 (3,958)
Liechtenstein 3,500 (3,500)
Lussemburgo 3,375 (3,375)
Irlanda del Nord 3,083 (2,750)
Galles 2,583 (2,250)
Estonia 2,208 (1,875)
Armenia 1,750 (1,750)
Isole Far Oer 1,583 (1,250)
San Marino 0,666 (0,666)

About Alfonso Alfano 1753 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.