SPL, il Celtic è (quasi) campione

Quindici punti di vantaggio con cinque gare da giocare, differenza gol di +48 contro il +13 del Motherwell secondo, il titolo non è matematico ma è cosa oramai fatta per gli uomini di Lennon.

Commons protagonista Lo scozzese autore di due gol è l’uomo copertina del match, trascina i suoi con una doppietta ed il Celtic affossa l’Hibernian per 3-0 ( Lustig l’altro marcatore ). I verdi di Edimburgo, nonostante un inizio di campionato di alto livello, non riescono così a terminare il campionato nelle prime sei e si guadagnano il titolo di grande delusa del campionato.

Orgoglio Hearts Forse il campionato più difficile dell’ultimo ventennio, crisi finanziaria e di risultati che hanno costretto i jambos alla bassa classifica per tutta la stagione, ma sabato nell’anticipo dell’ora di pranzo regalano una piccola soddisfazione ai propri tifosi sconfiggendo il Ross County per quattro reti a due. Sugli scudi l’attaccante di scuola ( e di proprietà ) Liverpool Ngoo autore di una doppietta. Ora gli highlanders si trovano così al quinto posto in classifica a sei punti dall’Europa.

Le altre L’inverness pareggia in casa con il St. Johnstone ma grazie al pareggio interno del Motherwell non perdono punti in chiave secondo posto. Il Dundee espugna clamorosamente il Rugby Park di Kilmarnock per due reti ad una a tutto a favore del Dundee United che termina così la stagione regolare al sesto posto grazie all’1-0 rifilato all’Aberdeen ( ultimo match di Craig Brown come manager ).

Inverness C.T. – St. Johnstone 0-0

Hearts-Ross County 4-2

Celtic-Hibernian 3-0

Dundee United-Aberdeen 1-0

Kilmarnock-Dundee 1-2

Motherwell-St. Mirren 2-2

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.