Tottenham-Basilea 2-2: grande gara degli svizzeri, Bale esce in barella

Si torna in campo e White Hart Lane cerca di spingere i suoi beniamini alla conquista del pari, a rendersi pericoloso però è ancora una volta il Basilea con il solito Salah che cambia passo, brucia l’avversario e costringe il portiere ad intervenire. Classe ’92, l’attaccante egiziano è un giocatore da seguire con interesse. Minuto 56, risponde il Tottenham, il destro da fuori di Naughton permette a Sommer di farsi fare qualche foto in posa plastica. La rete del pari arriva poco dopo, il tiro di Sigurdsson trova la deviazione decisiva di Schar e va a infilarsi alle spalle del portiere. Ancora una volta pericoloso Salah, che si beve due avversari ma poi la butta fuori a tu per tu con il portiere. Il ragazzo ha grandi numeri, ma manca ancora la freddezza sotto porta.

Esce un Holtby piuttosto vivace ed entra Dempsey, Villas-Boas vuole il vantaggio. Al 64 la punizione di Stocker – all’apparenza telefonata ma molto insidiosa, trova l’intervento di Friedel in calcio d’angolo. Ritmo decisamente più basso rispetto al primo tempo, ne beficiano gli Spurs mentre il Basilea dimostra quanto ha già speso ma dopo qualche minuto gli svizzeri tornano a farsi pimpanti. Frei e Daogari mettono paura agli inglesi, ma la loro mira non è perfetta. E’ innegabile che sia stato il Basilea a rendersi pericoloso con maggiore costanza, grande gara degli uomini Yakin, ma sembra mancare quel pizzico di cattiveria necessario per sbancare. A dieci dal termine esce Salah, esausto e forse con un qualche rimpianto per le tante occasioni sprecate, al suo posto l’ex Borussia Moenchengladbach Degen.

Il Tottenham non riesce a spingere come invece era immaginabile, grande merito agli avversari che dopo il pareggio sono riusciti a tornare in controllo del gioco e non hanno certamente necessità di spingere. Si fa male Gallas, tre cambi già eseguiti dal Tottenham che è costretto a giocare gli ultimi minuti in dieci e Bale torna al passato, andando a ricoprire il vecchio ruolo di terzino sinistro. E’ proprio il gallese a destare preoccupazioni nel finale, entrata dura di Degen e la caviglia destra si gira in modo preoccupante, Gareth è costretto ad uscire dal terreno di gioco in barella. Le mani che porta sul viso per il dolore terrorizzano tutto White Hart Lane, che perdere il giocatore simbolo. Ultimo atto di una gara che premia il Basilea, ma non quanto meritava. Villas-Boas si tiene stretto un 2-2, normalmente un brutto risultato da ottenere tra le mura amiche, servirà una vittoria in Svizzera ma senza Bale sarà molto difficile.

About Paolo Bardelli 2028 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.