Il St. Mirren sfata il tabù, sua la Coppa di Lega: Hearts battuti

136 anni di Storia e tre Coppe di Scozia in bacheca ma mai un trionfo nel trofeo meno nobile, ma non per questo meno importante, della Coppa di Lega, ma oggi Domenica 17 marzo questo tabù è stato sfatato e a Paisley e dintorni si può festeggiare e brindare alla vittoria

Il film Davanti a poco più di 44.000 spettatori sono i Jambo del neo manager Gary Locke a passare in vantaggio grazie ad una rete, di testa, di Stevenson. Il St. Mirren però non si è fatto prendere dal panico, e nonostante una difesa ballerina e tre legni colpiti dagli avversari sono riusciti a portarsi in parità con Goncalves che al trentasettesimo ha riportato il match in parità. ll secondo tempo poi ha visto i buddies partire a mille, e prima con Thompson quindi con Newton al sessantaseiesimo erano 3-1. Il forcing finale degli Hearts ha portato l’illusione della rimonta grazie a Stevenson, ancora in rete per il 3-2, ma l’assedio finale non è andato a buon fine.

Delirio buddies Il triplice fischio dell’arbitro così ha sancito la fine delle ostilità di una bella partita e mandato in estasi i 17.000 fan del St. Mirren presenti suulle tribune di Hampden Park. Per il manager Danny Lennon arriva il primo trofeo della carriera e raddrizza una stagione deludente, mentre per gli Hearts, in crisi econimica per giunta, da qui alla fine della stagione sarà un lungo e spiacevole calvario di una stagione no che ha visto arrivare l’ennesima delusione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.