Jon Tae Se primo nordcoreano a giocare nel campionato del sud: “Sarò ambasciatore”

I rapporti tra Corea del Nord e Corea del Sud restano incadescenti per questioni politiche, ma spesso lo sport riesce a fare da ponte tra realtà lontanissime (anche se in questo caso parliamo di entità geograficamente confinanti). Vi ricordate Jon Tae Se, nazionale nordcoreano in lacrime durante l’inno prima dell’incontro contro il Brasile ai Mondiali 2010? L’Attaccante, che vanta un passato in Germania – tra Bochum e Colonia, sarà il primo calciatore della sua nazionale a calcare i campi di K-League.

I sudcoreani del Suwon Samsung Bluewings lo hanno ingaggiato, versando 300 mila euro al Colonia. Giocatore che rappresenta bene la sintesi tra le due entità nazionali, visto che la madre è del nord ma il padre è originario del Sud, si propone come “Ambasciatore tra i due paesi”.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.