Championship: il QPR stacca Derby e Forest, disastro Leeds

Questo week-end di Championship è stato caratterizzato da forti testa coda e da risultati a sorpresa. Nella parte alta della classifica torna a vincere il QPR di Harry Redknapp dopo più di un mese, trascinato da un Morrison in stato di grazia che ha condotto gli Hoopers ad un’importantissima vittoria a St.Andrews contro il Birmingham, rilanciandoli in chiave promozione automatica e rosicchiando punti a Burnley e Derby portandosi temporaneamente a -6 dalla top two. Le sorprese di giornata sono venute proprio dal Derby County e dal Nottingham Forest, entrambe sconfitte da due squadre impelagate nei bassifondi della classifica, rispettivamente Millwall e Barnsley, con analoghi punteggi. Rams che dunque rimangono a -5 dai Clarets che scenderanno in campo domani a Blackburn ad ora di pranzo. Per il Forest è crisi: terza sconfitta consecutiva che fa davvero male ed ora i Reds dovranno guardarsi attentamente le spalle perché il settimo posto è ora distante solo 3 punti e Wigan e Brighton sono pronti ad approfittare di altri passi avanti della squadra di Davies, che oggi era in tribuna in quanto ha iniziato a scontare una squalifica di 5 giornate. Nello scontro diretto per i playoff Brighton e Reading si sono spartiti la posta in palio, anche se i Seagulls hanno cullato i sogni vittoria a lungo dopo essere passati in svantaggio grazie ad un autogol di Gunter al 16’. Ma nella ripresa è arrivata la reazione dei Royals che grazie a Drenthe (64’) riescono a cogliere un punto davvero prezioso, riuscendo così a difendere il sesto posto. I Seagulls di Oscar Garcia rimangono sempre a -2 dalla top six, obiettivo assolutamente alla loro portata.

Sempre in chiave playoff perde punti per strada l’Ipswich di Mick McCarthy, uscito con le ossa rotte dal Riverside Stadium di Middlesbrough, sconfitti 2-0. Troppo discontinui i Tractor Boys per poter sperare in un piazzamento finale tra le prime sei anche se la matematica dice il contrario. Grande prova del Boro di Aitor Karanka che dopo le sfortune delle settimane scorse finalmente riesce a sfornare una prestazione convincente grazie alla doppietta di Danny Graham (29’, 45’), ma che in classifica è troppo lontana ormai dalla zona playoff per poter sperare in una rincorsa disperata. Un irriconoscibile Leeds capitola rovinosamente ad Elland Road contro un Bolton capace di mettere a segno ben 9 reti in una settimana. La gara termina infatti con un rocambolesco 1-5 e solo allo scadere i Whites, che attendono l’ok dalla federazione per l’accordo di takeover da parte di Cellino, riescono ad accorciare le distanze con Smith. Per la squadra di McDermott la sconfitta di oggi sancisce definitivamente o quasi le speranze playoff, mentre i Trotters stanno attraversando un momento di forma straordinario: tre vittorie consecutive e la zona retrocessione è ormai solo un lontano ricordo, distante ora 10 punti.

In chiave salvezza importante successo del Bournemouth in trasferta sul campo del Blackpool sempre più a picco, ed ora distante solo 6 punti dalla bottom three. A decidere la gara di Bloomfield Road è un rigore di Grabban al 48’, che inguaia i Tangeriners. Per le Cherries salvezza praticamente acquisita, ed una stagione, la prima in assoluto in Championship, da incorniciare. Lo Yeovil prosegue la sua storica risalita dai bassifondi battendo a sorpresa l’Huddersfield per 2-0 grazie ad una doppietta del bomber Ishmael Miller (41’, 51’). I Glovers ottengono per la prima volta in questa stagione la seconda vittoria consecutiva in casa, e prosegue la loro striscia d’imbattibilità che dura ormai da 5 turni. La salvezza, davvero impensabile fino ad un mese fa, è ora assolutamente alla portata della squadra di Gary Johnson, distante solo 2 punti dalla zona franca.Paul Dickov ed il suo Doncaster possono davvero tirare un grosso sospiro di sollievo oggi, grazie alla vittoria per 2-0 contro lo Sheffield Wednesday, che mancava dallo scorso 28 gennaio. Ora i Donnies si portano a +4 dalla zona retrocessione, un piccolo passo in avanti ma ci sarà ancora da lottare e per riuscire a spuntarla dovranno continuare a far punti preziosi soprattutto in casa, cosa che finora è mancata terribilmente. La Championship tornerà subito in campo martedì prossimo con un turno infrasettimanale che sicuramente contribuirà a darci un quadro d’insieme più nitido mentre ci avviciniamo sempre più alle fasi calde della stagione, ormai quasi giunta a termine.

Championship, 34esimo turno

sabato 8 marzo 2014

Barnsley-Forest 1-0
Birmingham-QPR 0-2
Blackpool-Bournemouth 0-1
Brighton-Reading 1-1
Derby-Millwall 0-1
Doncaster-Huddersfield 2-0
Leeds-Bolton 1-5
Middlesbrough-Ipswich 2-0
Yeovil-Sheffield Wednesday 2-0

domenica 9 marzo 2014

Blackburn- Burnley

classifica: Leicester 74, Burnley 66, Derby 61, QPR 60, Nottingham Forest 55, Reading 52, Wigan 52, Brighton 50, Ipswich 48, Blackburn 46, Watford 45, Leeds 44, Middlesbrough 43, Huddersfield 43, Bournemouth 42, Sheffield Wednesday 39, Bolton 39, Birmingham 36, Blackpool 35, Doncaster 33, Millwall 31, Yeovil 29, Barnsley 29, Charlton 27.

COPY CODE SNIPPET

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.