I trasferimenti più costosi nella storia del calcio

calcio

Il calciomercato è un momento che, in occasione di ogni anno, infiamma i tifosi di ogni squadra e nazionalità; si tratta di un momento particolarmente frenetico, oltre che di una realtà sicuramente divertente da osservare. Quando si è tifosi, inoltre, si spera sempre che la propria squadra sia in grado di piazzare il colpo particolarmente atteso, o comunque di completare l’organico nel migliore dei modi; nel corso della storia del calciomercato sono esistiti tantissimi acquisti che hanno entusiasmato una folla e che hanno creato grandissime aspettative: tra i più recenti, basti pensare a quello di Cristiano Ronaldo alla Juventus, che ha caratterizzato uno dei colpi di mercato più importanti degli ultimi anni. Eppure, sono esistiti acquisti ancor più incredibili, per cifre e per tipologia di trasferimento, su cui i tifosi non avrebbero scommesso neanche su casinoonlineaams.com; ecco di quali si tratta, in una panoramica relativa ai trasferimenti più costosi nella storia del calcio. 

Neymar dal Barcellona al Paris Saint Germain

Il trasferimento più costoso nella storia del calcio è indubbiamente quello di Neymar che, dal Barcellona, si è trasferito al Paris Saint Germain, in un’epoca d’oro per la formazione parigina. Si è trattato del primo grande acquisto della formazione francese che, al di là dei tanti ingaggi realizzati nel corso della sua recente storia, ha iniziato la sua tendenza a ingaggi e trasferimenti monstre proprio con il brasiliano. Il legame tra il Paris Saint Germain e Neymar non è mai stato idilliaco e, in tante occasioni, si è parlato addirittura dell’attaccante brasiliano in veste negativa, data la riluttanza dell’attaccante ad allenarsi o ad adattarsi all’interno dell’ambiente. 

In ogni caso, il Neymar che era stato ammirato al Barcellona, in un trio offensivo che ha coinvolto anche Suarez e Messi – e che ha incantato con le sue magie e il suo immenso talento – ha mostrato soltanto sprazzi nella sua avventura al Paris Saint Germain, che l’ha acquistato per 222 milioni di euro, una cifra incredibile che, naturalmente, ha fatto la storia del calcio. Non si sa quando potrà esserci un trasferimento di tale portata e, soprattutto, quale tra i nuovi grandi talenti del calcio coinvolgerà: per questo motivo, il primato di Neymar sembra destinato a rimanere tale negli anni.

Mbappé dal Monaco al Paris Saint Germain

La seconda posizione è interessata, ancora una volta, da un calciatore che ha avuto come sua destinazione il Paris Saint Germain; Mbappè, il giovane attaccante francese che ha già vinto un mondiale da protagonista, è diventato uno dei più forti di sempre, nonché uno dei pilastri della sua generazione e, nonostante l’ormai certo trasferimento al Real Madrid che avrebbe potuto riguardarlo, ha scelto di rimanere al Paris dato l’ingaggio incredibile che gli è stato offerto dalla formazione francese. 

Il suo trasferimento è avvenuto dal Monaco, per una cifra che è stata difficilmente definita nel corso degli anni; ufficialmente si parla di 145 milioni di euro, che sarebbero stati auto pagati da parte del calciatore francese per non creare problemi di natura finanziaria. In altri casi, si parla di un’offerta di 135 milioni di euro a cui vanno aggiunti 45 milioni di bonus, per un totale di 180 milioni di euro che avrebbero costituito la cifra totale del trasferimento. In ogni caso, a differenza di quanto osservato con Neymar, sembra – questa- essere una cifra che, nel corso degli anni, ha assolutamente ripagato le aspettative, soprattutto in virtù della giovane età del francese che potrà ancora dare molto alla formazione parigina. 

Ousmane Dembelé dal Borussia Dortmund al Barcellona

Il terzo trasferimento più costoso nella storia del calcio è stato quello di Ousmané Dembelé, che ha raggiunto il Barcellona trasferendosi dal Borussia Dortmund per la cifra totale di 140 milioni di euro; per molti, l’acquisto del calciatore (insieme a quello di Coutinho, quarto trasferimento di sempre per valore monetario), rappresentano due picchi particolarmente negativi per la formazione blaugrana che, pur avendo realizzato degli esborsi monetari incredibili, non ha raggiunto il suo picco, avviando – invece – un ciclo negativo dal punto di vista economico e finanziario. L’avventura di Dembelé al Barcellona è stata difficilissima, soprattutto per una condotta morale dell’esterno francese tutt’altro che raccomandabile; eppure, con la cura Xavi, sembra che l’esterno si sia ripreso da anni di torpore e stia offrendo tutto il suo incredibile talento. 

About Alfonso Alfano 1755 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.