Riquelme: «Non litigai mai con Pellegrini»

Riquelme Villarreal

Juan Román Riquelme nella Plana Baixa è considerato di gran lunga il calciatore più forte che abbia mai militato per il Villarreal, e il mistero del suo prematuro addio non è mai stato sciolto. Per questo ciclicamente in Argentina ogni giornalista che ha la possibilità di intervistarlo tenta di dissotterrare il rebus, pur sapendo che difficilmente la verità verrà mai a galla. Domenica sera l’ex-calciatore sudamericano è stato ospite a una trasmissione sportiva su El Trece, tv argentina, e gli addetti ai lavori non si sono lasciati sfuggire l’opportunità di smuovere nuovamente la terra sull’enigma.

La rivelazione più interessante è quella relativa a Manuel Pellegrini, allora tecnico del Villarreal, le cui incomprensioni, secondo i rumours dell’epoca furono decisive nel suo allontanamento dal Madrigal. «Con Pellegrini non è mai successo niente» ha più volte ripetuto Riquelme «io litigai col presidente, il presidente fece pressioni su di lui e lui accettò».

Per la prima volta da quando si è ritirato il giocatore argentino ha sollevato da ogni responsabilità l’allenatore cileno. All’epoca i mass media parlarono di una pesante discussione fra i due durante la quale la società decise di schierarsi dalla parte del tecnico, ma ovviamente le motivazioni di questa rottura non sono mai emerse. Anche stavolta Riquelme ha continuato a declinare ogni tipo di risposta diretta. «La verità è quella che sto dicendo: io con Pellegrini non ho mai discusso, lui si prestò a fare quel che il presidente gli disse» si è limitato a dire quando gli è stato chiesto le reali ragioni del litigio.

CONTINUA A LEGGERE SUL BLOG ILSOTTOMARINOGIALLO.IT

COPY CODE SNIPPET
About Mihai Vidroiu 589 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia, e più in generale per il calcio, oltre ad altri mille interessi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.