Ligue 1, 26° giornata: pari per Monaco e PSG, dietro il Nizza recupera

L'esultanza di François Kamano sull'1-0 in Bordeaux-Guingamp. Credits: europe1.fr

PSG e Monaco si fermano, il Nizza rosicchia qualche punto dalle prime due in classifica

Si è chiusa con il pari tra PSG e Tolosa la 26esima giornata di Ligue 1, che permette al campionato francese di restare completamente aperto per le squadre di testa, con il Nizza che, in maniera del tutto inaspettata, esce da una complicata partita a Lorient mangiando addirittura due punti alle dirette avversarie per il titolo, perché anche il Monaco è costretto a rallentare a Bastia, un campo quantomai difficile da espugnare ogni anno.

Iniziamo proprio dalla Corsica, dove Bastia-Monaco termina 1-1: il Monaco nel primo tempo va già sotto dopo 19 minuti su gol di Diallo e non riesce a creare occasioni. Nel secondo parziale va meglio, Silva pareggia e Mbappe sfiora il raddoppio ma nulla da fare nonostante i costanti attacchi monegaschi.

Al Sabato spiccano invece le vittorie del Marsiglia e del Nizza, che migliorano la loro situazione in classifica: i marsigliesi, grazie ad un 2-0 contro il Rennes in una partita sempre in pieno controllo, si piazzano quinti a -4 dal Lione, al pari del Saint Etienne. Per il Rennes, decimo, questo sembra un altro anno senza reali obiettivi a causa delle vendite importanti. Il Nizza invece, in un match difficilissimo come quello di Lorient, vince 0-1: Balotelli sforna una prestazione molto al di sotto dei suoi standard e si fa anche espellere ma il Nizza può contare sul solito Wylan Cyprien che segna nel primo quarto d’ora. In 11 contro 10 il risultato rimarrà comunque di 0-1.

Angers e Lille sorridono in zona retrocessione

Spiccano in chiave salvezza le vittorie di Angers e Lille su Nancy e Caen: l’Angers trionfa 1-0 grazie a Bamba dopo appena 5 minuti, mentre il Lille esce con 3 punti da Caen grazie ad una rete in ripartenza di Anwar El Ghazi che segna il suo primo gol in un match chiave della stagione che si stava mettendo su una brutta piega per il LOSC, rimasto in dieci all’ora di gioco. Ora, con tre punti in saccoccia e l’annuncio di Bielsa, Passi avrà tempo per lavorare fino al match contro il Bordeaux di Sabato. Metz e Nantes si annullano sull’1-1: al gol di Rongier risponde il solito Cheick Diabaté al 91esimo su rigore.

Alla Domenica spiccano le tre vittorie casalinghe di Bordeaux, Lione e Montpellier: i girondini trionfano 3-0 sul Guingamp mentre il Montpellier, in una partita combattuta alla Mosson, riesce a ribaltare il risultato 2-1 contro il Saint Etienne grazie a Lasne, che segna 3 minuti dopo il suo ingresso in campo, e Mounie, che ormai non è più una novità. Per le due squadre, la stagione sembra essere più interessante del previsto: il Bordeaux è a pari punti con Marsiglia e Saint Etienne, mentre il Montpellier è fuori dalla zona retrocessione per il momento, a quota 32 punti.

Il Lione invece, sotto 1-2 al minuto 80, riesce a vincere 4-2 grazie ai tre tenori Tolisso, Lacazette su rigore, e Fekir.

Chiude lo 0-0 del PSG, come preannunciavamo all’inizio: primo tempo pimpante dei parigini, che con Lucas e Cavani mettono paura ad un Tolosa che si affaccia poco in avanti. Il Tolosa non vuole essere la vittima sacrificale e nel secondo tempo si difende con le unghie e con i denti: palo di Cavani che poi su punizione sfiora la traversa. Marquinhos poi, su angolo, si fa murare dal compagno Kimpembe e la partita finisce 0-0. Il Tolosa resta imbattuta in questa Ligue 1 2016/2017 contro il PSG, avendo vinto l’andata all’Olimpico per 3-1. Per il PSG, piccolo passo d’arresto alla scalata della classifica, nonostante a livello di gioco si siano visti grandi scorci di gran calcio.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.