Villarreal-Granada 2-0: Boccata di ossigeno

Villarreal
Fonte foto: villarrealcf.es

Dopo sei partite ufficiali senza vittoria il Villarreal torna ad assaporarne il gusto battendo il Granada grazie alle reti di Bruno Soriano e Álvaro González. Il Submarino amarillo ha disputato un buon incontro colpendo anche due traverse (una sullo zero a zero e una sul due a zero) e subendo un palo (sempre sul due a zero). La curiosità della giornata è che con quelli di oggi sono nove i legni centrati dal Sottomarino giallo (nella Liga di più solo il Barça con dodici), e nella classifica virtuale della Liga in cui vengono convertiti i pali in reti il Villarreal avrebbe 38 punti (invece di 34) e sarebbe prepotentemente in zona Champions League. Bisogna però considerare che gli andalusi sono una delle favorite per la retrocessione, oggi fanalino di cosa della Primera División, perciò per capire a che punto si trova questa squadra – che non aveva mai vinto nel 2017 – sarà necessario attendere la gara del Sánchez-Pizjuán.

Fran Escribá ha rispolverato il 4-2-3-1 per penurie offensive: Pato è volato in Italia per sottoporsi alle visite mediche per il Tianjin Quanjin, mentre Adrián López ha svolto solo pochi allenamenti con la squadra (Soldado non è ancora in condizione e Bakambu in Coppa d’Africa). E la squadra ha girato subito bene: solo nella prima parte Sansone si è visto annullare un gol (seppur di poco era fuorigioco), murare una nitidissima occasione e bloccare una punizione dalla traversa. Il Granada non ha praticamente mai creato pericoli, gli unici problemi causati sono state le ammonizioni di Álvaro González e Roberto Soriano, entrambi diffidati, che salteranno la prossima gara contro il Siviglia.

CONTINUA A LEGGERE SUL BLOG ILSOTTOMARINOGIALLO.IT

(Fonte foto: villarrealcf.es)

About Mihai Vidroiu 589 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia, e più in generale per il calcio, oltre ad altri mille interessi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.