Coppa d’Africa, gruppo B: lo Zimbabwe sorprende l’Algeria, il Senegal mette le cose in chiaro con la Tunisia

La prima giornata del gruppo B della Coppa d’Africa per Nazioni 2017 è stata tutto il contrario di quello che ci potevamo aspettare, più o meno. Perché la ben quotata Algeria non è piaciuta contro lo Zimbabwe che ha stupito l’Africa intera e non solo, mentre il sottovalutato Senegal ha battuto ciglio in una partita sulla carta difficile contro la Tunisia che però ha subito preso la piega giusta.

ALGERIA-ZIMBABWE 2-2: Come dicevamo, l’Algeria ha nettamente deluso le aspettative su questa partita nonostante sia proprio lei ad andare in vantaggio al minuto 12 con il solito Mahrez. Poco prima invece, lo Zimbabwe aveva colpito un clamoroso legno da fuori area su gran tiro di Billiat, il migliore in campo dei suoi, che perdono anche la punta di diamante Musona per infortunio.Nonostante ciò ci pensa Mahaci, del Monaco, a segnare con un sinistro radente che becca M’bolhi disattento. Successivamente Belkhiter, il peggiore del reparto arretrato algerino, provoca un calcio di rigore che Mushekwi non sbaglia. Nel secondo tempo lo Zimbabwe cala di ritmo ma ha comunque due occasioni per andare sul 1-3, con M’bolhi che si fa perdonare e si presenta così ai suoi nuovi tifosi del Rennes. Proprio dopo quest’ultima occasione, l’Algeria riparte in contropiede e fa 2-2 con Mahrez. Pareggio meritatissimo per lo Zimbabwe, che forse avrebbe meritato di più per intensità e qualità per almeno 70 minuti, contro un Algeria che per ora appare forte solo come nomi e non come concetti di gioco, vista la difficoltà del centrocampo e dell’attacco a creare, con i vari Guedioura e Bentaleb sottotono.

ALGERIA(4-2-3-1): M’bolhi; Belkhiter(Meftah), Bensebaini, Mandi, Ghoulam; Guedioura, Bentaleb; Mahrez, Brahimi, Soudani(Ghezzal); Slimani.

ZIMBABWE(4-2-3-1): Mukuruva; Bhasera, Costa, Zvirekwi,Muroiwa; Phiri,Billiat; Katsande, Musona(Rusike), Mahaci; Mushekwi(Malajila).

TUNISIA-SENEGAL 0-2: Partita a senso unico sin da subito. Il Senegal parte fortissimo con Keita che spinge il piede sull’acceleratore e sfiora lo 0-1. Dopo poco, l’espertissimo Abdennour perde il tempo su Kouyaté e provoca un rigore: Mané spennella dal dischetto e porta i suoi in vantaggio. Partita semi-chiusa che si sigilla al 29′ con Mbodji su angolo di Keita. L’unico tiro pericoloso dei tunisini lo scocca il subentrato Khazri ma non provoca alcun danno. Per i senegalesi il 18enne Sarr coglie la traversa su tirocross deviato da Maaloul. Vittoria sacrosanta del Senegal, ufficialmente candidata numero uno alla vittoria del gruppo per il momento.

TUNISIA(4-3-3): Mathlouti; Maaloul, Abdennour,Nagguez, Ben Youssef; Lahmar, Sliti, Sassi; Azouni(Khazri), Msakni, Akaichi(Khenissi).

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.