Scottish Premiership, il Celtic vince l’Old Firm e fa sempre più suo il campionato

Non c’è due senza tre per il Celtic che nel terzo Old Film stagionale (il 405° della storia), ottiene la terza vittoria consecutiva contro i Rangers, la quindicesima vittoria consecutiva in campionato e mette una seria ipoteca sul titolo.

Prima dell’inizio del match, viene osservato un minuto di silenzio per le sessantasei vittime del Disastro di Ibrox, avvenuto durante gli ultimi istanti proprio di un Old Firm, il 2 Gennaio 1971.

La partita inizia su ritmi altissimi, con i Rangers che cercano di imporre subito il loro gioco per tentare di dare un senso a questo campionato. Al 12′, dopo tanta pressione, gli uomini di Warburton si portano in vantaggio: dalla destra Tavernier mette un cross basso e teso in area, con Miller che deve solo sfiorare il pallone per metterlo in porta, facendo esplodere tutti i 45.000 tifosi dei Rangers. Il gol subito scuote il Celtic che nove minuti dopo, grazie ad una bella azione corale si rende pericoloso con McGregor, ma il suo tiro finisce alto sulla traversa.

Al 31′ è bravissimo Sinclair a liberarsi in area ed a calciare in porta, ma la palla sbatte sul palo, finendo in calcio d’angolo. Proprio dal corner nasce il pareggio del Celtic con Moussa Dembélé, bravo ad agganciare la palla e a tirare una sassata sotto la traversa, lasciando Foderingham impietrito. Si tratta del sesto gol per il classe 1996 dopo appena tre partite disputate contro i Rangers, numeri che lo portano già ad essere uno degli uomini più amati del Celtic. Il pareggio da altra energia al Celtic che negli ultimi minuti mette in grande difficoltà i Rangers, senza tuttavia calciare in porta.

La ripresa parte con lo stesso copione del primo tempo, con i Rangers a respingere l’ondata biancoverde, sempre più minacciosa. Incredibile è l’occasione che si mangia Dembélé al 50′ che, anziché appoggiare in rete, cicca completamente il pallone, regalandolo a Foderingham. Un minuto dopo è Forrest a divorarsi l’1-2, tirando forte ma centrale, facilitando il lavoro dell’estremo difensore avversario. Al 55′ altra grande occasione per il Celtic con Dembélé che con una stupenda sforbiciata coglie la traversa mentre sulla ribattuta Sinclair mette clamorosamente a lato: dopo dieci minuti, il Celtic potrebbe trovarsi in vantaggio per 4-1 ed invece al 60′ il tabellone dice ancora 1-1. Dopo questa fase di grande pressione, il Celtic subisce il ritorno dei Rangers, che tentano di andare in contropiede sfruttando lo spazio tra le linee. Al 69′ grande parata di Gordon  che con il braccio destro respinge il colpo di testa di Wilson. La parata è solo il preludio al gol del Celtic: Roberts, in prestito dal Manchester City ed appena entrato in campo, con una magia dribbla due avversari creando superiorità numerica, ricama un grande passaggio per Armstrong, bravo a vedere Sinclair dall’altro lato che, tutto solo, non sbaglia. Il Celtic non si accontenta e vuole umiliare i Rangers come nel primo derby di campionato e sfiora a più riprese il gol del 3-1 con Armstrong che si divora due gol già fatti, uno dei quali a causa di una miracolosa deviazione di Wilson. Nel mezzo, l’occasione più clamorosa della partita per i Rangers che con Miller centrano il terzo legno totale della gara. Nel finale, i Rangers non riescono a portare altri pericoli, merito soprattutto dei palleggiatori del Celtic, bravi a far scorrere tranquillamente i quattro minuti di recupero ed ad ottenere una vittoria pesantissima che chiude, forse, il campionato.

TABELLINO DELLA GARA

Rangers 1-2 Celtic 12′ Miller (R), 34′ Dembélé (C), 70′ Sinclair

Rangers (3-5-2); Foderingham; Wilson, Hill, Kiernan; McKay, Windass (dal 65′ Dodoo), Halliday, Holt (dall’82’ Forrester), Tavernier; Miller, Garner (dal 15′ Waghorn); All. Warburton

Celtic (4-4-2); Gordon; Lustig, Simunovic, Sviatchenko, Izaguirre; McGregor (dall’86’ Bitton), Sinclair, Brown, Armstrong; Dembélé, Forrest (dal 68′ Roberts); All. Rodgers

MVP: M. Dembélé

Arbitro: Steven McLean

Ammoniti: Brown (C), Simunovic (C), Windass (R), Lustig (C), Tavernier (R), Wilson (R)

Stadio: Ibrox Stadium

Spettatori: 50.126

 

COPY CODE SNIPPET
About Danilo Servadei 208 Articoli
Studente alla facoltà di Scienze politiche, sociali e della comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Aspirante giornalista e esperto di cinema giapponese. Amante del calcio e tifosissimo di Juventus, Celta Vigo e Nagoya Grampus.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.