Come sarà l’AFC Champions League 2017?

Manca un mese all’apertura della AFC Champions League 2017, la più prestigiosa competizione per club della Asian Football Confederation (Confederazione asiatica del calcio). Tra le selezioni qualificate vanno tenute d’occhio: la sud-coreana Jeonbuk Hyundai Motors, campione in carica; la giapponese Kashima Antlers, vice-campione del Mondiale per Club 2016; l’emiratina Al Ain con il fantasista Omar Abdulrahman (per il quale si parla di un possibile addio); e l’iraniana Persepolis allenata dal coach croato Branko Ivankovic.

Rimane invariata la suddivisione delle squadre partecipanti in due macro-zone: Asia Occidentale (West Zone) e Asia Orientale (East Zone). Conseguentemente, dalla fase dei preliminari alle semifinali, la formula del torneo prevede che le contendenti si affrontino all’interno della propria zona di appartenenza. Il sistema garantisce così che le finaliste rappresentino entrambe le metà del continente asiatico; inoltre riduce le difficoltà per lo svolgimento delle gare di andata e ritorno (sulle quali comunque influirebbero le distanze percorse, le differenze di fuso orario, i costi e lo stress per i giocatori). Unico cambiamento è l’introduzione di un turno preliminare ai playoff anche per due team dell’Asia Occidentale.

Il sorteggio dei turni preliminari, dei playoff, e dei gironi ha avuto luogo lo scorso 13 dicembre a Kuala Lumpur (Malaysia), dove ha sede la AFC. Anche per l’edizione 2017 nei gruppi A-B-C-D sono state inserite le compagini dell’Asia Occidentale, mentre nei gruppi E-F-G-H quelle dell’Asia Orientale. Restano da definire le selezioni del Giappone: a parte il Kashima Antlers vincitore del titolo nazionale, i nomi delle altre tre squadre nipponiche dipenderanno dal risultato finale della Coppa dell’Imperatore (in programma il 1° gennaio 2017). Le vincitrici dei turni preliminari e dei successivi play-off potranno accedere ai gruppi: nella fase preliminare tutte le gare saranno scontri unici ad eliminazione diretta.

Si inizia ufficialmente il 24 gennaio 2017 con il 1° turno preliminare della sola Asia Orientale, una sfida secca che vede nuovamente la singaporiana Tampinen Rovers, questa volta contro i filippini del Global FC. Curiosamente anche nel 2° turno preliminare rivedremo uno scontro dell’edizione 2016, tra Hanoi T&T (Vietnam) e Kitchee (Hong Kong).

FASE PRELIMINARE

1° turno (24 gennaio) – solo Asia Orientale

Global FC (Filippine) – Tampines Rovers (Singapore)

2° turno (31 gennaio)

Asia Occidentale
prel. 2.1: Al Wehdat (Giordania) – JSW Bengaluru FC (India)
prel. 2.2: Nasaf Qarshi (Uzbekistan) – Al Hidd Club (Bahrein)

Asia Orientale
prel. 2.1: Kitchee (Hong Kong) – Hanoi T&T (Vietnam)
prel. 2.2: Bangkok United (Tailandia) – Johor Darul Ta’zim (Malaysia)
prel. 2.3: Sukhothai FC (Tailandia) – Yadanarbon FC (Myanmar)
prel. 2.4: Brisbane Roar (Australia) – vincitrice 1° turno preliminare

Play-off (7 febbraio)

Asia Occidentale
gara 1: Al Wahda (EAU) – vincitrice prel. 2.1 della propria zona
gara 2: Al Fateh (Arabia Saudita) – vincitrice prel. 2.2 della propria zona
gara 3: Esteghlal Tehran (Iran) – Al Sadd (Qatar)
gara 4: El Jaish (Qatar) – Bunyodkor (Uzbekistan)

Asia Orientale
gara 1: Jeju United (Corea del Sud) – vincitrice prel. 2.1 della propria zona
gara 2: 4^ rappresentativa del Giappone – vincitrice prel. 2.2 della propria zona
gara 3: Shanghai SIPG (Cina) – vincitrice prel. 2.3 della propria zona
gara 4: Shanghai Shenhua (Cina) – vincitrice prel. 2.4 della propria zona

La fase a gironi avrà inizio il 20 febbraio 2017.

COPY CODE SNIPPET
About Saman Javadi 95 Articoli
Saman Javadi was born in Italy. He always loved Iran and Italy, from history to cuisine, and speaks both languages.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.