Champions League: Real Madrid bloccato dal Dortmund, è secondo! Leicester travolto a Oporto, lusitani agli ottavi

borussia dortmund

Si chiude con qualche sorpresa la fase a gironi di Champions League. La più eclatante arriva dal Bernabeu, dove il Real Madrid spreca due gol di vantaggio contro il Borussia Dortmund, viene bloccato sul 2-2 e manca il sorpasso in vetta al Gruppo F. I campioni d’Europa si aggiungono così al lotto degli squadroni che potrebbero incrociare Juventus e Napoli, prime nei rispettivi gironi: Bayern, Manchester City, Real Madrid, Psg…niente male.

Benzema, a metà primo tempo con un tocco sotto misura su assist di Carvajal e a inizio ripresa – di testa – su cross di James, aveva illuso Zidane: il Dortmund è rientrato subito in partita col tap-in di Aubameyang (futuro acquisto di Perez?) su cross basso di Schmelzer, poi nel finale è riuscito a cogliere il prezioso 2-2 finalizzando un contropiede fulmineo, aperto dal vivacissimo Pulisic, rifinito ancora da Aubameyang e chiuso da Reus. Non è stata l’unica sorpresa del girone, anzi. La più clamorosa arriva da Varsavia dove il Legia, che aveva subito 24 reti nelle precedenti cinque partite, guadagna l’accesso all’Europa League battendo i vice-campioni di Portogallo dello Sporting Lisbona: un tonfo incredibile quello dei lusitani che chiudono con soli tre punti all’attivo (la vittoria contro i polacchi all’andata), stesi dal gol di Guilherme alla mezz’ora del primo tempo. Nel finale espulso anche Carvalho per doppia ammonizione.

In Europa League va anche il Tottenham che vince a Wembley lo “scontro diretto” col Cska Mosca: russi in vantaggio con Dzagoev, prima dell’intervallo i ragazzi di Pochettino la ribaltano con le reti di Alli (bel destro piazzato all’incrocio) e Kane su assist di Rose. Nel finale arriva anche il 3-1 col colpo di testa di Alli, ma il pasticcio di Akinfeev è decisivo. Ininfluente l’altra gara del Gruppo E, dove Bayer Leverkusen e Monaco erano già qualificate e sicure delle rispettive posizioni (seconda e prima). Finisce 3-0 per i tedeschi che aprono con una grandissima rete dalla distanza di Yurchenko, raddoppiano con Brandt e triplicano con la sfortunata autorete di De Sanctis che vede sbattere sulla schiena il rigore calciato sulla traversa da Wendell.

Serviva invece la vittoria al Porto per sigillare il secondo posto negl Gruppo G: gli uomini di Espirito Santo hanno letteralmente travolto il disastrato Leicester (per la verità zeppo di riserve) di Ranieri, che comunque si qualifica da primo. Finisce 5-0 per i portoghesi (da segnalare il bellissimo gol del 2-0 del messicano Corona su cross col contagiri di Telles) che hanno risposto alla vittoria del Copenaghen sul campo del Club Brugge, coi danesi in vantaggio di due reti dopo appena un quarto d’ora e con la pressione tutta sulle spalle del Porto. Chiude, come previsto, in vetta al proprio girone anche la Juventus (2-0 alla Dinamo Zagabria, Higuain e Rugani) davanti al Siviglia che difende il secondo posto e la qualificazione in Francia, contro il Lione: finisce 0-0, emozioni tutte nel primo tempo col palo di Vitolo e la traversa di Tolisso. Appuntamento a lunedì 12 dicembre per il sorteggio degli ottavi di finale.

CHAMPIONS LEAGUE, I RISULTATI DEL 7 DICEMBRE

GRUPPO E
Bayer Leverkusen-Monaco 3-0: 30′ Yurchenko, 48′ Brandt, 82′ aut. De Sanctis
Tottenham-Cska Mosca 3-1: 33′ Dzagoev (C), 38′ Alli, 46’pt Kane, 77′ aut. Akinfeev
Classifica finale: Monaco 11, Bayer Leverkusen 10, Tottenham 7, Cska Mosca 3

GRUPPO F
Real Madrid-Borussia Dortmund 2-2: 28′ e 53′ Benzema, 60′ Aubameyang (B), 88′ Reus (B)
Legia Varsavia-Sporting Lisbona 1-0: 30′ Guilherme
Classifica finale: Borussia Dortmund 14, Real Madrid 12, Legia Varsavia 4, Sporting Lisbona 3

GRUPPO G
Porto-Leicester 5-0: 6′ e 64′ (rig) A.Silva, 20′ Corona, 44′ Brahimi, 77′ Jota
Club Brugge-Copenaghen 0-2: 8′ aut.Mechele, 15′ Jorgensen
Classifica finale: Leicester 13, Porto 11, Copenaghen 9, Club Brugge 0

GRUPPO H
Juventus-Dinamo Zagabria 2-0: 52′ Higuain, 73′ Rugani
Lione-Siviglia 0-0
Classifica finale: Juventus 14, Siviglia 11, Lione 8, Dinamo Zagabria 0

About Alfonso Alfano 1751 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.