Eredivisie: Heracles in Europa League. G.A. Eagles e Willem II vincono i playout

Finisce con una sorpresa la finale dei playoff per entrare in Europa League. Dopo il pareggio dell’andata, l’Heracles Almelo sbanca il campo dell’Utrecht dopo una partita giocata al massimo da entrambe le compagini. I padroni di casa infatti partono subito forte e dopo soli cinque minuti riescono a gonfiare la rete, sugli sviluppi di un calcio piazzato, con un colpo di testa di Janssen ma l’arbitro Kuipers nega la gioia del gol al capitano della squadra locale, ravvisando un fuorigioco nella sua posizione di partenza. Gli ospiti reagiscono subito e hanno un occasione d’oro con Weghorst che di fronte al portiere angola troppo e non trova l’angolo per portare in vantaggio i suoi. La pioggia batte forte a Utrecht e gli animi iniziano con il passare del tempo a scaldarsi. Il tecnico dell’Heracles, Stegeman, viene espulso per essersi avvicinato in maniera minacciosa vicino alla panchina dei suoi avversari. L’Utrecht continua a dominare la gara e a pochi minuti dall’intervallo centra una traversa clamorosa con Ludwig. Nella ripresa i padroni di casa partono ancora a mille e hanno subito da recriminare per un rigore netto non concesso dopo un fallo di mano di Meijers. Dopo tanta sofferenza, sugli sviluppi di un corner, l’Heracles passa in vantaggio grazie al suo capitano, Bruns, bravo a colpire al volo di piatto e mettere il pallone nell’angolino alla sinistra di Bednarek. Il gol subito taglia le gambe ai padroni di casa che rischiano nuovamente di capitolare e vengono tenuti in piedi solo dai miracoli di Bednarek che si supera su Gladon prima e Weghorst poi. Nonostante il suo estremo difensore in versione super, l’Utrecht non riesce più a trovare stimoli e a cinque minuti dal termine Gladon si ritrova solo in area ed è per lui un gioco da ragazzi mettere a segno lo 0-2 finale che lancia l’Heracles in Europa.

Ci voleva un miracolo per il Graafschap che, dopo la pesante sconfitta dell’andata, pareggia in casa contro il Go Ahead Eagles che riesce così a salire in Eredivisie. I padroni di casa riescono a passare in vantaggio e a galbanizzare il pubblico alla mezz’ora con il gol  siglato da Parzyszek di testa. Il pareggio prima dell’intervallo di De Kogel tronca definitivamente ogni sogno di rimonta da parte del Graafschap.

Ribalta tutto il Willem II che, dopo la sconfitta per 2a1 all’andata, batte in casa il Nac Breda. La squadra di casa passa in vantaggio a fine primo tempo con la spizzata di testa decisiva, da calcio piazzato, di Heerkens. Il gol siglato basterebbe per passare ma il Willem cerca la certezza e la trova grazie a Falkenburg, bravo a spingere in rete la palla messa in mezzo da Wuytens. Il dieci olandese sigla poi una doppietta che mette in cassaforte il risultato. Inutile il gol del 3a1 segnato dal ghaneano Naah.

COPY CODE SNIPPET
About Nicola Chessa 433 Articoli
Nato a Siniscola, in provincia di Nuoro, in una notte d'ottobre del 1993, sin da quando è un bambino si appassiona al calcio. Raggiunta la maturità in terra sarda, decide di spostarsi a Milano per star vicino al suo grande amore, l'Inter.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.