Schalke 04-Bayer Leverkusen 2-3: le aspirine ribaltano una gara folle alla Veltins Arena

 

Schalke 04-Bayer Leverkusen 2-3: Il 31° turno di Bundesliga ha come match di cartello Schalke 04- Bayer Leverkusen, il teatro di questa splendida sfida sarà la splendida Veltins Arena di Gelsenkirchen. I padroni di casa arrivano a questa partita in sfiducia: la compagine di Gelsenkirchen sta ottenendo dei risultati altalenanti ed il tecnico Breitenreiter non può dirsi soddisfatto. Una sola vittoria nelle ultime cinque partite è un rendimento troppo esiguo per poter puntare ad un piazzamento europeo, il quale darebbe un senso a questa stagione. Gli ospiti sono la squadra di Schimdt e provengono da sei vittorie nelle ultime dieci partite. La volontà delle aspirine è quella di vincere per staccare ancor di più l’Hertha Berlino e suggellare un piazzamento alla fase finale della UEFA Champions League. La selezione di Leverkusen meriterebbe il terzo posto perché, obbiettivamente, gioca un calcio divertente e assolutamente propositivo. Le due selezioni scendono in campo con un 4-2-3-1 speculare. Nelle fila dei padroni di casa vi sono diversi avvicendamenti: non gioca Howedes, mentre davanti alla difesa agirà Hojbjerg. Il danese è un vero talento, ma non è mai riuscito a trovare un spazio da titolare fisso nello Schalke 04. Il Leverkusen fa a meno di Calhanoglu, al suo posto gioca lo sloveno Kampl, mentre la posizione di terzino destro è occupata da Jedvaj. L’ex Roma è in costante crescita ed è uno dei difensori più promettenti del panorama tedesco. La sfida si preannuncia divertente e ci si aspetta valanghe di reti.

Nel primo tempo il match si infiamma immediatamente: al 3′ Sanè effettua una pregevole penetrazione centrale, viene steso da Toprak in area ed il direttore di gara assegna il penalty. Huntelaar va alla battuta, ma l’olandese viene ipnotizzato da Leno che respinge la conclusione dell’ex Ajax. Lo Schalke è padrone del terreno di gioco ed al 13′ trova la rete del vantaggio con Choupo-Moting: il camerunese si beve mezza difesa del Leverkusen e, grazie ad una deviazione, infila alle spalle di Leno. Il Leverkusen prova a ribaltare il risultato, ma l’ennesima ripartenza dei padroni di casa porta alla rete Sanè: il calciatore tedesco riceve un pallone d’oro da Meyer e fulmina per la seconda volta Leno. La prima frazione di gioco si chiude sul meritato doppio vantaggio dello Schalke 04.

Nella ripresa Bellarabi colpisce il palo, decisiva la deviazione Fahrmann sulla conclusione dell’esterno tedesco. Il Leverkusen non può dirsi sconfitto. Gli ospiti trovano la rete del 2-1 con Brandt al 54′: la percussione dell’ala tedesca è vincente e Fahrmann non può fare nulla conclusione ravvicinata del calciatore del Leverkusen. Non passano nemmeno due minuti che Bellarabi infila Fahrmann sul primo palo. L’atteggiamento dell’estremo difensore tedesco è sufficiente e si fa bucare da un pallone piuttosto lento. Il Leverkusen trova il pareggio con un inizio di ripresa di fuoco. Gli ospiti si portano sul 3-2 grazie a Chicarito: il messicano infila per la terza volta Fahrmann sul secondo palo grazie ad una conclusione chirurgica. Lo Schalke 04 sfiora il pareggio con Huntelaar, ma Leno è attento e respinge con una lettura brillante della conclusione. Meyer va vicino alla rete, però il tentativo si spegne malamente sul fondo. Il match termina 3-2, il Leverkusen è ad un passo dai gironi di Champions League

Commento: La gara è stata sicuramente a due volti, lo Schalke 04 ha dominato la prima frazione di gioco ed il doppio vantaggio è la prova più lampante di ciò. Breitenreiter ha preparato la partita in maniera intelligente, giocando di ripartenza e colpendo al momento giusto. Sanè e Choupo Moting hanno trascinato i padroni di casa nella prima frazione di gioco non solo per il goal, ma per le continue percussioni in velocità che hanno impensierito il Leverkusen per tutta la durata del primo tempo. In particolare il talento tedesco non è stato mai marcato a dovere dalla retroguardia degli ospiti, per quanto riguarda i primi quaranticinque minuti. La gara sembrava in mano ai padroni di casa, ma il Leverkusen è ritornato dagli spogliatoi con una voglia di ribaltare il risultato impressionante e spaventosa. La squadra di Schimdt ha ricevuto una sonora strigliata negli spogliatoi e si è accesa, in maniera inconsulta e imprevedibile. Le tre reti segnate nel giro di dieci minuti sono l’immagine cristalline della ripresa delle aspirine. Bellarabi è, senza dubbio, il migliore in campo, poiché è riuscito a svegliare i suoi con le sue azioni ficcanti e mai prevedibile. Lo Schalke 04 è crollato fragorosamente all’inizio della ripresa e Fahrmann si è reso protagonista di un paio di errori grossolani che hanno compromesso la gara dei padroni di casa. Drammatico l’infortunio sulla rete del pareggio di Bellarabi, un pallone docile che doveva essere solamente controllato con il corpo. Lo Schalke non riesce a ribaltare nuovamente la gara, nonostante le tre reti subite nella ripresa la compagine di casa ci prova ardentemente, ma la retroguardia del Leverkusen si è ben ricomposta e non lascia passare più nulla. Il risultato è legittimamente a favore degli ospiti per l’ottima ripresa disputata.

Le altre gare: Nella giornata odierna il Colonia livella il Darmastatd 4-1. Le doppiette di Modeste e Risse suggellano la permanenza in Bundesliga dei biancorossi. La capolista Bayern espugna l’Hertha Berlino grazie ad un secondo tempo da urlo. Vidal apre le marcature per i bavaresi, mentre l’imprendibile Douglas Costa sigilla il match sul 2-0. Il titolo è in mano alla compagine di Guardiola. Ingolstadt e Hannover si spartiscono un punto con il pareggio per 2-2 che condanna, o quasi, l’Hannover alla matematica retrocessione. L’Ingolstadt è salvo, dopo esser stato protagonista di un ottima campionato. Il Borussia Dortmund è corsaro a Stoccarda, la compagine di Tuchel regola i padroni di casa con un brillante 3-0. Gli ospiti vanno a segno con Pulisic, KagawaMkhitaryan. Il Wolfsburg crolla fragorosamente in casa contro la mina vagante Ausburg. Finnbogason e, nella ripresa, l’eterno Altintop suggellano la terza vittoria di fila per la compagine di Augusta. Nell’anticipo del venerdì sera l’HSV ha battuto il Werder Bremen per 2-1 trascinato dalla doppietta dell’implacabile Lassoga. Ujah ha siglato la rete per gli ospiti. L’Amburgo è salvo, il Werder è ad un passo dal baratro.

About Edoardo Battaglion 224 Articoli
Sono nato nella provincia di Treviso nel 1993, ma ho origini olandesi. Sono laureato in Filologia Moderna e Medievale, inoltre attualmente risiedo in Polonia. Sin da bambino il calcio ha esercitato un’enorme influenza sulla mia vita ed è una vivida passione che occupa le mie giornate. Il mio cuore batte per la nazionale olandese ed il NAC Breda. Mi divertono molto i gatti parlanti, la cosmogonia e le birre artigianali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.