Gent-Wolfsburg: 2-3: Draxler sontuoso, i Lupi soffrono nel finale ma vedono i quarti

Gent Wlfsburg Champions League

Julian Draxler è stato uno degli obiettivi della Juventus, calciatore a lungo inseguito prima di mollare la presa. Non è dato sapere se il fantasista tedesco avrebbe fatto la differenza in Italia, certo è invece il suo contributo alla causa del Wolfsburg. I Lupi questa sera hanno messo nei quarti di Champions League grazie al proprio numero dieci, il risultato sarebbe potuto essere ben più rotondo senza il calo nei minuti finali. Al Gent va il merito di aver già fatto una grande impresa attirandosi le simpatie di tante appassionati e il tre a due finale non chiude completamente il discorso qualificazione, anche considerato che il Wolfsburg non è squadra propriamente a tenuta stagna.

Julian Draxler protagonista assoluto, come abbiamo anticipato, sul finale di primo tempo e lui a rompere l’equilibrio dopo una bella combinazione con Vierinha. Julian è in serata di grazia e lo aveva dimostrato già in avvio, mettendo a lato dopo una bella percussione. I padroni di casa subiscono il forcing tedesco ma ci provano con Foket, qualche brivido al minuto 25 quando Milicevic rischia l’autorete per anticipare Arnold. Il Wolfsburg sta bene e il vantaggio prima della sosta è il giusto premio per gli uomini di Hecking, unica nota stonata è l’infortunio di Jung, al suo posto entra Schurrle.

Il secondo tempo della Ghelamco Arena è ancora più vivace del primo, con il Gent che prova ad alzare il baricentro ma viene prontamente castigato dagli ospiti. Ancora un pezzo di bravura da parte di Julian Draxler, che si libera di Mitrovic e mette alla spalle di Sels con un tocco morbido. Il giocatore renano, spesso fermato dai problemi fisici, sa regalare gioielli come questi. Due a zero per i tedeschi, siamo al minuto 54, passano sei giri di lancette e arriva il tris. Stavolta è Kruse, il puntero, a trafiggere i belgi: gran merito va a Trasch, che semina il panico sulla corsia destra prima di mettere in mezzo per il compagno, che non perdona. Kruse sfiora pure la doppietta, ma il palo gli dice no.

Sotto di tre gol, il Gent sembra ormai a corto di argomenti ma ci pensa Kums a dare la scossa ai suoi. Il capitano prima trova la traversa, poi batte Castels. Il portiere ha le sue colpe e dopo questo episodio va in bomba e il Gent ci crede sul serio. Foket crea ulteriori problemi all’estremo difensore avversario, Coulibaly lo infila al minuto 88 con una precisa incornata. Bolgia allo stadio, ci sarebbe un contatto tra Nielsen e Rodriguez, i belgi vogliono il rigore ma l’arbitro punisce il giocatore del Gent e finisce così. Il Wolfsburg ha richiato troppo nel finale, con il rischio di vanificare quanto di buono è stato fatto nella prima ora di gioco.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

1 Commento su Gent-Wolfsburg: 2-3: Draxler sontuoso, i Lupi soffrono nel finale ma vedono i quarti

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.