Belgian Cup, Standard Liegi-Genk 2-0: “Les Rouches” si portano a casa il primo round

Standard Liegi
Fonte foto: lavenir.net

Nella prima semifinale della Belgian Cup lo Standard Liegi fa suo il primo round contro il Genk grazie ad un convincente successo per 2-0.

La partita inizia subito sotto il segno de “Les Rouches”, che prendono in mano le redini del gioco e schiacciano nella propria metàcampo il Genk, costretto a giocare una partita prettamente difensiva sin dai primi minuti di gioco. Non a caso le danze si aprono dopo appena cinque minuti di gioco, quando lo Standard Liegi trova la rete del vantaggio con un sontuoso “cabezazo” di Edmilson (ritornato alla casabase dopo cinque anni al Sint-Truiden), che sovrasta il diretto marcatore e finalizza al meglio l’ottima assistenza del centrocampista togolese Mathieu Dossevi (attualmente in prestito dall’Olympiakos). Il gol subito quasi a freddo taglia le gambe alla squadra ospite, che poco dopo rischia di capitolare nuovamente sulle occasioni dello scatenato Edmilson e di Gabriel Boschilia (classe ’96 in prestito dal Monaco), ma a tenere in piedi il Genk ci pensa il portiere Bizot con due grandi interventi. La reazione degli ospiti arriva intorno al ventesimo minuto di gioco con il guizzo del centravanti greco Nikos Karelis (ex Panathinaikos), il quale però si vede murare efficacemente la conclusione dal portiere avversario. Il brivido risveglia nuovamente lo Standard Liegi, che rimette subito le cose al proprio posto mettendo a segno la rete del 2-0: la firma è quella di capitan Adrien Trebel, che impallina il portiere avversario con una fantastica stoccata dalla lunga distanza. Nella ripresa il Genk comincia forte (costretto anche dal risultato parziale) alla ricerca del gol della speranza, ma la missione diventa proibitiva quando il difensore Sébastien Dewaest viene mandato negli spogliatoi anticipatamente dal direttore di gara dopo aver preso il secondo giallo per un intervento fuori tempo. Nel finale ci sarebbe anche il tempo per assistere alla terza rete dei padroni di casa, ma il neo-entrato Jonathan Legear getta alle ortiche una bella azione manovrata dei suoi peccando di mira.

Un successo importante per lo Standard, che si presenta alla gara di ritorno (in programma il 2 Febbraio) con un comodo vantaggio di due gol; dalla’altra parte, invece, brutta partita del Genk, che non riesce mai a risultare incisivo dalle parti di Guillaume Hubert e che dovrà anche recuperare il doppio svantaggio con l’assenza di Dewaest.

Standard Liegi-Genk 2-0 (5′ Edmilson, 30′ Trebel)

STANDARD LIEGI: Hubert, Goreux, Kosanovic, Scholz, Dossevi, Trebel, Flore, Edmilson (87′ Andrade), Yatabare (79′ Legear), Santini, Boschilia (61′ Enoh). A disp: Vits, Badibanga, De Sart, Milec, Emond. All: Yannick Ferrera.

GENK: Bizot, Walsh, Dewaest, Kabasele, Tshimanga, Malinovsky (72′ Gorius), Pozuelo (72′ Kumordzi), Ndidi, Bailey (70′ Buffel), Kebano, Karelis. A disp: Koteles, De Camargo, Heynel, Unal, Hamalainen, Buyens. All: Peter Maes.

https://www.youtube.com/watch?v=ppj7SjeYFEs

About Marco Pantaleo 251 Articoli
Appassionato di ogni genere di sport (calcio e basket in primis), è un grande esperto del "calcio minore". Che sia la Copa Libertadores o la terza divisione danese poco importa, in qualunque campo rotola un pallone e ci sono 22 uomini c'è sempre una storia da raccontare.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.