Copa del Rey: il Barcellona asfalta l’Espanyol, prima vittoria per Neville col Valencia

barcellona

Le gare d’andata degli ottavi della Copa del Rey hanno visto un protagonista indiscusso: il Barcellona. La squadra di Luis Enrique si riscatta immediatamente dopo lo 0-0 in Liga contro l’Espanyol e, proprio contro i cugini biancoblu, vince con un netto 4-1 ipotecando il passaggio ai quarti di finale della manifestazione. Non c’è stata partita al Camp Nou, nonostante l’Espanyol, al nono minuto, sia passato in vantaggio grazie a Felipe Caicedo. Gioia effimera per gli ospiti, raggiunti sul pari, quattro minuti dopo, dal solito Leo Messi, che festeggia nel migliore dei modi la vittoria del quinto Pallone d’Oro.

LA PULCE TRASCINA IL BARCELLONA – La Pulce, però, dà il meglio di sé un minuto prima dall’intervallo, quando porta in vantaggio il Barcellona con una fantastica punizione delle sue: per il fuoriclasse argentino, si tratta del goal numero 241 in 241 partite ufficiali casalinghe con la camiseta catalana. La ripresa inizia sotto i migliori auspici per il Barcellona, che dopo quattro minuti realizza il punto del 3-1 con Pique. L’Espanyol si innervosisce: al settantaduesimo resta in dieci per l’espulsione (doppia ammonizione) di Hernanz Perez e poi, tre minuti dopo, subisce la doppia inferiorità numerica a causa del rosso diretto rifilato a Pape Diop per un fallo su Suarez. Nel finale, a risultato acquisito, Neymar mette la ciliegina sulla torta e fissa il punteggio sul 4-1 finale per i blaugrana.

TRIPLETTA DELLO SQUALO, REMUNTADA ATHLETIC – Sorride, finalmente, Gary Neville, che trova la sua prima vittoria sulla panchina del Valencia, capace di demolire il Granada con un rotondo 4-0. Protagonista assoluto Alvaro Negredo, relegato a ruolo di comprimario sotto la gestione di Nuno Espirito Santo, e autore ieri di una tripletta, anche se due marcature sono state realizzate su calcio di rigore. Strepitosa rimonta, invece, per l’Athletic Bilbao, che supera 3-2 il Villarreal dopo esser stato sotto di due reti: la gara di ritorno al Madrigal, si annuncia palpitante e dall’esito imprevedibile. Clamoroso pareggio esterno, invece, per il Deportivo La Coruna sul campo del Mirandes, compagine di Segunda Division.

COLCHONEROS COSI’ COSI’, SIVIGLIA CORSARO NEL DERBY – Non va oltre il pari anche l’Atletico Madrid del Cholo Simeone, bloccato sull’1-1 a Vallecas. Il risultato, in ottica qualificazione, resta decisamente apprezzabile, ma i Colchoneros hanno faticato più del dovuto contro il coriaceo Rayo, passato in vantaggio poco dopo la mezz’ora con Nacho Martinez e raggiunto sul pari solo al ventesimo della ripresa da Saul, gettato nella mischia poco prima al posto di uno spento Oliver Torres. Nell’ultimo derby in programma per gli ottavi della Copa del Rey, il Siviglia vince 2-0 sul campo del Betis e pone le basi per l’accesso ai quarti di finale. Da segnalare la presenza in campo di Ciro Immobile, che ha giocato 65 minuti senza però andare a segno.

COPA DEL REY, OTTAVI DI FINALE ANDATA

Athletic Bilbao-Villarreal 3-2 (16′ Leo Baptistao (V), 38′ Samu (V), 54′ Inaki Williams, 68′ Aduriz, 81′ Laporte)

Valencia-Granada 4-0 ( 8′, 63′ (rig), 83′ (rig) Negredo, 35′ Rodrigo)

Mirandes-Deportivo La Coruna 1-1 (25′ Alex Ortiz (M), 75′ Lopo)

Betis-Siviglia 0-2 (13′ Krohn-Dehli, 49′ Krychowiak)

Barcellona-Espanyol 4-1 (9′ Caicedo (E), 13′, 44′ Messi, 49′ Pique, 88′ Neymar)

Rayo Vallecano-Atletico Madrid 1-1 (35′ Nacho Martinez (R), 67′ Saul)

Cadiz-Celta Vigo stasera, ore 20,30

Eibar-Las Palmas stasera, ore 20,30

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.