Benzema, mazzata in arrivo: sospeso dalla nazionale francese?

benzema

Il “caso Benzema” impazza ormai da diverse settimane ed ha coinvolto finanche alcune personalità di primissimo piano, come testimoniano le dichiarazioni rilasciate dal primo ministro francese, Manuel Valls. Il caso “Valbuena sex-tape“, che ha visto l’attaccante del Real Madrid svolgere un ruolo di primo piano nel ricatto al compagno di squadra nella nazionale francese, potrebbe costare decisamente caro a Benzema: secondo quanto riportato da “L’Equipe” e “Le Parisien“, la Federcalcio francese potrebbe sospenderlo dalla Nazionale fino a quando la vicenda non verrà chiarita a livello giudiziario.

L’annuncio ufficiale da parte di Noel Le Graet, presidente della Federcalcio francese (FFF), dovrebbe essere dato giovedì prossimo al termine del comitato esecutivo. La sospensione resterà in essere fino a quando la giustizia non chiarirà il livello di coinvolgimento di Benzema sul presunto ricatto a Mathieu Valbuena. Interrogato lo scorso 5 novembre, il giocatore del Real Madrid è stato accusato dal giudice istruttore di “complicità in tentativo di ricatto” e “partecipazione ad un’associazione a delinquere” finalizzata ad estorcere denaro a Mathieu Valbuena, che – per volere dello stesso giudice istruttore – non potrà essere contattato in alcun modo da Benzema fino a quando la vicenda non verrà chiarita del tutto.

Quello della Federcalcio Francese pare come un deciso cambio di rotta rispetto a quanto fin qui ufficialmente espresso. La FFF, infatti, aveva fatto leva inizialmente sulla presunzione d’innocenza di Benzema, ma dopo un’intervista concessa da Valbuena a “Le Monde“, nella quale il calciatore del Lione fu molto duro nei confronti del franco-algerino, e la presa di posizione di Valls sulla vicenda, il massimo organo francese pare aver invertito il proprio atteggiamento. Ed ora, sembra aver scaricato definitivamente Benzema, che vede allontanarsi la possibilità di far parte della spedizione transalpina a “Euro 2016″.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.