Adrián López, stop di tre mesi

Adrian Lopez

Dopo tanto tribolare alla fine Adrián López e lo staff medico del Villarreal hanno deciso di intervenire chirurgicamente. La punta di proprietà del Porto si trascinava dalla scorsa stagione un problema cronico al retto femorale sinistro che in Portogallo era stato curato con scarsi esiti. Lo scorso 23 settembre, nel match contro il Málaga, l’attaccante spagnolo ha visto ripresentarsi nuovamente lo stesso problema, tanto da dover abbandonare il terreno di gioco. La terapia non invasiva ha però sortito pochi miglioramenti così il giocatore ha deciso di sottoporsi all’operazione chirurgica. Operazione che è stata effettuata con successo martedì scorso a Turku, in Finlandia, nella rinomata Clinica Neo del “Dottor House dello sport”, com’è stato soprannominato Sakari Orava, massimo esperto nel suo settore.

Il dottor Sakari Orava, con alle spalle oltre 20mila operazioni, annota fra i suoi illustri clienti gente del calibro di Marco van Basten, David Beckham, Didier Deschamps e Josep Guardiola, e società quali Real Madrid, Barcellona, Chelsea, Milan e Juventus si sono più volte rivolte a lui. Il problema di Adrián López, evidentemente, non era di natura strettamente muscolare, come si era presunto fino ad ora, infatti la sua operazione ha riguardato un rinforzamento del tendine del quadricipite femorale. Il giocatore è ancora ricoverato presso la clinica finnica e dovrebbe far rientro in Spagna nella giornata di domenica, ma il suo recupero sui campi di gioco è stato quantificato in circa tre mesi.

Tra gli altri infortunati in casa Villarreal c’è Eric Bailly, che ha dovuto lasciare il terreno di gioco sabato scorso nella partita contro il Siviglia. Nel suo caso si tratta di uno stiramento del bicipite femorale destro e Marcelino conta di riaverlo disponibile dopo la sosta per le nazionali. Perciò contro il Barcellona il tecnico asturiano dovrà schierare Mario Gaspar o Bonera al centro della difesa, più probabilmente il terzino. Praticamente impossibile vedere in campo Musacchio, che si allena regolarmente con i compagni da oltre un mese ma che il suo graduale reinserimento in squadra pare abbia subito una frenata imprevista, visto che il giocatore non è ancora mai stato convocato e nessun addetto interno al club ha voluto parlare di anomalie. Altro assente è Léo Baptistão, ma Soldado e Bakambu dovrebbero essere entrambi disponibili, e la prima alternativa sarebbe lo spostamento di uno tra Nahuel Leiva, Denis Suárez o Samu García.

About Mihai Vidroiu 589 Articoli
Mi chiamo Mihai Vidroiu, ma per tutti sono semplicemente Michele, sono cresciuto a Roma, sponda giallorossa. Ho inoltre una passione smodata per il Villarreal, di cui credo di poter definirmi il maggior esperto in Italia, e più in generale per il calcio, oltre ad altri mille interessi.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.