Europa League, gruppo F: le favorite Braga e Marsiglia corsare a Liberec e Groningen

www.uefa.com

Il gruppo F di Europa League, uno dei gruppi meno equilibrati, ha confermato i favori di qualificazione a Braga e Marsiglia. I portoghesi vincono di misura ma meritando in terra ceca, a Liberec, mentre i francesi passeggiano sul campo degli olandesi del Groningen.

SLOVAN LIBEREC – BRAGA 0-1 (60’ Rafa Silva) I cechi speravano in un buon risultato forte dell’imbattibilità nel loro campionato; si trovano però davanti un Braga più esperto (due stagioni fa ai gironi Champions) e con un maggiore tasso tecnico nonostante stia balbettando nella Liga portoghese (2 vittorie e 2 ko). Primo tempo all’insegna dell’equilibrio e di un acceso agonismo che penalizza lo spettacolo; un’occassione per parte: da una parte Rui Fonte (attaccante in prestito dal Benfica, fratello di Josè centrale del Southampton) impegna il giovane portiere di casa Koubek, dall’altra la prolifica ala Sural fa lo stesso col brasiliano Matheus. Ripresa un po’ più frizzante: meglio i portoghesi pericolosi col centrale Andrè Pinto e il vecchio Alan (38enne per il capitano degli “Arsenalistas”); Koubek risponde presente ma è battuto all’ora di gioco: l’under 21 Rafa Silva è il più lesto nell’area ceca a toccare in gol un cross sul secondo palo dalla destra di Fonte. I cechi inseriscono le punte di peso Rabusic (ex Perugia e Crotone, in prestito dal Verona) e Kerbr, che in effetti creano un paio di occasioni ma senza riuscire a togliere la vittoria ai cinici portoghesi.

GRONINGEN – MARSIGLIA 0-3 (25’ N’Koudou, 40’ Ocampos, 61’ Alessandrini) Match senza storia, francesi pur in formazione lontana da quella titolare (esordio per l’ex Juve Isla, in campo anche i ventenni Sparagna, Anguissa e N’Koudou) troppo più forti dei vincitori della scorsa Coppa d’Olanda. Mettono subito in chiaro le cose Mendes e Alessandrini che inquadrano già nei primi minuti la porta difesa da Padt. A metà primo tempo l’Om passa: fa tutto proprio il baby N’Koudou che si incunea in area sgusciando tra tre avversari e beffando Padt con un tocco non forte ma preciso sul primo palo. L’Om gestisce il vantaggio e colpisce appena ne ha l’occasione chiudendo il match già a fine prim o tempo con Ocampos che, servito sul filo del fuorigioco da un passaggio di Anguissa (esordiente assoluto per il camerunense) salta Padt prima di insaccare a porta vuota. Poco più di un’esibizione la ripresa per l’Om e arriva così naturalmente anche il tris di Alessandrini che insacca con un facile tocco in area su assist di Mendy. Ultima mezz’ora buona solo per registrata l’entrata in campo di De Ceglie e l’esordio dell’ex Inter Rolando. Mister Michel può festeggiare così il suo primo mese di panchina a Marsiglia con la sua prima vittoria in trasferta.

About Edoardo Buganza 337 Articoli
(Ar)redattore per Tce dal marzo 2014, seguo in particolare i campionati dell'Est europeo come Polonia, Turchia e Grecia. Genovese, esterofilo, aspirante osservatore, sospirante milanista.
Contact: Google+

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.