Barcellona-Malaga 1-0, il fortino andaluso resiste 73 minuti: decide Vermaelen

barcellona

Due partite, due goal, sei punti conquistati. Il Barcellona arriva alla pausa per le nazionali in vetta al campionato spagnolo, raggiunta, perlomeno numericamente, con il minimo sforzo. Dopo la vittoria di misura al San Mames, infatti, gli uomini di Luis Enrique vincono 1-0 anche contro il Malaga. Ma rispetto alla sfida in terra basca, il film della partita è stato decisamente differente. I Blaugrana, infatti, hanno dominato in lungo e in largo, creando una serie innumerevole di palle-gol, quasi tutte sventate da Kameni, assoluto man of the match fino al minuto settantatré, quando Vermaelen, approfittando di una piccola leggerezza del portiere africano, ha trovato il goal da tre punti.

BARCELLONA DOMINANTE – Il dominio catalano inizia sin dalle prime battute. Al quarto minuto, Luis Suarez trova la via del gol, ma il direttore di gara annulla per un fallo commesso dallo stesso sudamericano ai danni di Angeleri. La supremazia del Barcellona, pericoloso in altre due circostanze con Messi e Suarez, si interrompe intorno alla metà del primo tempo, quando il Malaga sfiora il goal in due circostanze, prima con Juan Carlos (conclusione della lunga distanza che per poco non sorprende il mal posizionato Bravo) e poi con Amrabat (passaggio sbagliato in direzione di Horta, pronto a colpire a tu per tu col portiere avversario). Tirato il fiato, il Barça torna padrone indiscusso del campo, creando ben cinque palle-gol (fra cui una traversa di Mascherano e almeno due miracolosi interventi di Kameni) e reclamando – non a torto – la concessione di due calci di rigore per altrettanti falli commessi ai danni di Neymar e Suarez.

CROLLA IL FORTINO ANDALUSO – Il protagonista della fase iniziale del secondo tempo è lo stesso del finale di prima frazione: Kameni. L’ex portiere dell’Espanyol, infatti, compie tre prodezze nel primo quarto d’ora, negando la gioia del goal a Messi (per ben due volte) e Iniesta. La pressione del Barcellona è asfissiante, gli andalusi iniziano a vacillare. Nella fase centrale, prosegue la sfida Messi-Kameni. E a vincerla è ancora l’estremo difensore africano, bravissimo a dire “no” alla Pulce in ben due circostanze. La serata da fiaba di Kameni, però, non ha il lieto fine: Suarez crossa dalla destra, il numero uno andaluso respinge malamente in uscita e recapita la palla sui piedi di Vermaelen, che insacca d’esterno sinistro. Minuto settantatré: Barça in vantaggio! I locali insistono. Ci prova Suarez, ma la conclusione termina sull’esterno della rete. Pochi minuti dopo si rivede Messi, che esalta ancora una volta i riflessi di  Kameni. La gara sembra ormai inal Barcellona, che però rischia grossa al novantatreesimo, ma Jordi Alba evita che la sfera giunga a Charles (lanciato a rete) e mette la ceralacca su tre, preziosissimi (e decisamente meritati) punti.

GUARDA IL VIDEO DI BARCELLONA-MALAGA 1-0 (73′ Vermaelen)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.