Union- Fortuna Düsseldorf 1-1: primo gol per Kessel e primi rimpianti per i berlinesi

In curva, qualche istante prima del match, i tifosi hanno srotolato uno striscione con su scritto: “Squadra e tifosi: forti ed energici in questa nuova stagione”. Allo stadio An der Alten Försterei l’atmosfera era quella giusta per affrontare la prima in casa contro il Fortuna Düsseldorf, ma dopo i 90′, terminati con un 1-1, ritornano come spettri, i rimpianti dell’anno passato. Partito forte con la prima rete con la nuova maglia di Kessel, l’Union Berlin è crollato a due minuti dal termine, quando stanchezza e poca lucidità hanno permesso di lasciare l’attaccante Ya Konan libero in area. Alla fine è stata una partita intensa, con un calo solo nella parte centrale del secondo tempo, giustificato dai carichi della preparazione estiva.

L’allenatore Norbert Düwel spiazza tutti presentando un 3-5-2 e soprattutto schierando dal primo minuto l’attaccante americano Bobby Wood, dato inizialmente in panchina. Confermati, invece, i debutti anche del difensore centrale Benjamin Kessel e del centrocampista Stephan Fürstner. Questi gli 11: Haas – Leistner, Kessel, Schönheim – Fürstner, Trimmel, Kreilach, Skrzybski , Thiel – Brandy, Wood.

Dopo appena cinque minuti di gioco è proprio il centrale dei padroni di casa a sbloccare la partita: calcio di punizione dalla trequarti battuto da Trimmel, Kessel, in area di rigore, si libera dalla marcatura, stacco perentorio del centrale e colpo di testa che supera il portiere ospite Rensing. Gol al debutto per l’ex Eintracht Braunschweig che nella passata stagione ha realizzato cinque reti. Il Fortuna Düsseldorf costruisce poco; la prima occasione (ed è ghiotta) arriva al 31’ sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Haas esce completamente a vuoto, porta libera, ma il colpo di testa del capitano tunisino Haggui sfiora solamente il palo esterno. Positivo, tra gli ospiti, l’ivoriano Bolly che sulla fascia prova ad impensierire più e più volte, Schönheim, ma a pochi istanti dallo scadere dei primi 45’, clamorosa svista dell’arbitro Perl per un rigore non dato al Fortuna. Dal corner, la palla rimbalza nell’area dell’Union e qui, Kessel prima liscia di piede e poi schiaffeggia la sfera con un gesto volontario della mano. L’arbitro dice di continuare e con questo episodio si va negli spogliatoi.

La ripresa, per i 20.786 spettatori, è un susseguirsi di palle gol. La maggior parte sono tutte marchiate Union: meno di 30 secondi e Thiel rifila una bordata potente che, però, colpisce il montante. Appena tre minuti dopo, è Wood che sfiora il 2-0. La partita va a folate, con il Düsseldorf a rendersi sempre più minaccioso, due volte con l’attaccante Ya Konan (60’ tiro a giro di destro da fuori area e al 77’ tiro al volo, ma sempre reattivo il numero uno di casa) e con il turco Sararer che smista palloni insidiosi. Nel mezzo, però, è sempre l’Union a sfiorare il raddoppio prima con il difensore Leistner (piattone di destro al volo sparato in curva), poi con Thiel (sinistro troppo aperto ed esce al lato) e con il capitano Kreilach che sfrutta la sua consueta abilità nell’inserirsi, ma spara in bocca a Rensing. Al 81’, stesso epilogo per il nuovo attaccante Quaner e, dopo aver sciupato tanto, ecco, inevitabile la doccia fredda a due minuti dalla fine: Didier Ya Konan, totalmente solo sul dischetto del rigore, gira di prima un cross dalla sinistra mettendo la parola fine al match.

union berlin

«Non possiamo essere soddisfatti se perdiamo tre punti ad un passo dalla fine», ha detto Düwel nel post, ma c’è da essere positivi: ottima prova nel mezzo di Fürstner, le occasioni ci sono state e il gioco tende a svilupparsi molto più a terra rispetto all’anno passato.

Infine, una notizia positiva per la società di Köpenick: l’iniziativa che prevedeva l’acquisto di gadgets con le iniziali di Benjamin Köhler e Lisa Görsdorf, diventati, dopo l’esperienza personale, testimonial nella lotta contro il cancro, si è conclusa con un assegno di 33.732 euro da destinare alla ricerca sul midollo osseo.

Qui il video di Kessel:

http://www.dailymotion.com/video/x2zc64j_1-0-benjamin-kessel-goal-germany-2-bundesliga-26-07-2015-union-berlin-1-0-fortuna-dusseldorf_sport

About Giovanni Sgobba 114 Articoli
Giornalista, nato a Bari in un ambiente dove gli si diceva di tifare per i bianco-rossi, ha seguito il suggerimento alla lettera appassionandosi all'Union Berlin. Fidanzato ufficialmente con il club dal 12 agosto del 2012 quando ha assistito ad una partita per la prima volta nello stadio An der Alten Försterei. Ama i cappelli: i suoi, quello di De Gregori, di Charlie Brown, di Alan Grant e di Nereo Rocco.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.