Euro ’16 – Goleada Germania contro Gibilterra, primo posto più vicino

euro 16

EURO ’16 – Tutto troppo facile, come da copione, per la Germania campione del mondo contro la cenerentola Gibilterra.
Nel più classico dei “Davide contro Golia”, i tedeschi dilagano, agguantano il secondo posto del gruppo D, staccano Scozia e Irlanda e mettono nel mirino la Polonia, vittoriosa nel pomeriggio per 4-0 sulla Georgia e sempre più saldamente al primo posto.

Nonostante le molte assenze, da Muller a Reus passando per Neuer, i tedeschi ottengono una facile vittoria, anche se il primo tempo é stato più equilibrato del previsto.
Dopo qualche buona offensiva dei padroni di casa, al 10′ viene fischiato un rigore ai tedeschi: sul dischetto va Schweinsteiger ma il centrocampista del Bayern Monaco si fa ipnotizzare dal portiere Jordan Perez, che si supera e gli nega il gol. Il rigore fallito addormenta un po’ la partita e mina le certezze degli ospiti, ci vogliono 27 minuti alla Germania per sbloccare la gara, Schurrle ruba palla a Casciaro e di piatto batte il portiere avversario.
Due minuti più tardi, Gibilterra rischia addirittura il clamoroso pareggio, ci vuole un super Weidenfeller per evitare un gol storico dei padroni di casa.
Poco prima del 45′, Jordan Perez si deve superare per ben due volte, prima su Ozil di piede e poi un miracolo su Herrmann che aveva calciato a botta sicura da due passi.
Si chiude sull’ennesima parata del portiere di Gibilterra la prima frazione di gara, un primo tempo non dominato dai tedeschi, che ha visto i padroni di casa tenere testa ai campioni del mondo, tenuti in partita dalle prodezze dell’estremo difensore, di professione vigile del fuoco.

Il muro Gibilterra, però, regge solo un tempo e all’inizio della ripresa arriva subito il raddoppio della Germania: Kruse, subentrato a Gotze, appoggia in rete da due passi per il più facile dei gol.
A questo punto la partita cambia faccia e i campioni del mondo dilagano: al 50′ é Gundogan a portare i suoi sul 3-0, pochi minuti più tardi Bellarabi firma il quarto gol.
Sale in cattedra Schurrle che nel giro di cinque minuti trova prima il quinto e poi il sesto gol, per una fantastica tripletta personale. 6-0 e padroni di casa schiantati.
Non é finita qui, a dieci dal termina arriva anche il 7-0, ancora Kruse e doppietta per il centrocampista del Wolfsburg. Finisce una partita a senso unico, onore agli uomini di Gibilterra ma con questa Germania non c’é storia.
L’unica nota stonata della serata é l’infortunio di Gotze, per il resto solo buone indicazioni per Low.

Nel Gruppo F, impresa delle Isole Far Oer che battono in casa la Grecia per 2-1 con i gol di Olsen e Hansson, superando la Finlandia e portandosi in quarta posizione. Il terzo posto é lontano ma grande soddisfazione per i semi-professionisti faroesi. Crisi senza fine per i greci, ultimi in classifica con 2 soli punti e ormai spacciati in ottica qualificazione.
L’altra partita del gruppo è finita con uno scialbo 0-0 tra Irlanda del Nord e Romania, le due selezioni mantengono così le proprie posizioni in classifica. Primi i rumeni a 14 punti, secondi i nord-irlandesi a 13, un pareggio che tutto sommato non fa male a nessuno.

Nel Gruppo I la Danimarca batte la Serbia 2-0 e consolida il secondo posto alle spalle del Portogallo allungando sull’Albania, ferma a quota 7 punti, tre in meno rispetto ai danesi.

EUR0 ’16, RISULTATI

Danimarca-Serbia 2-0

Isole Far Oer-Grecia 2-1

Gibilterra-Germania 0-7

Irlanda del Nord-Romania 0-0

About Giuseppe Romano 122 Articoli
Amante e vero appassionato di calcio, tifosissimo e "super esperto" dell'Inter, amo anche il calcio inglese dove ho un debole per il Liverpool e per lo Special One! You'll Never Walk Alone

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.