Irlanda-Inghilterra 0-0 – Poche emozioni a Dublino: finisce a reti bianche [VIDEO]

irlanda-inghilterra-0-0

IRLANDA-INGHILTERRA 0-0 – A vent’anni di distanza dall’ultima sfida in terra irlandese, Eire e Inghilterra si sono trovate nuovamente difronte per un match che di amichevole, vista la tradizionale rivalità fra le due nazioni, aveva sulla carta ben poco. Gli uomini di Martin O’Neill, di fatto, hanno reso il favore a quelli di Roy Hodgson, che due anni fa, nella splendida Wembley, li ospitarono per un altro incontro amichevole; all’epoca, il match si concluse 1-1, con gli ospiti in vantaggio con Long e raggiunti, quattro minuti più tardi da Lampard. Molto è cambiato rispetto a ventiquattro mesi fa, specie nelle selezione inglese, alle prese con un difficile ricambio generazionale che, perlomeno nel girone di qualificazione ai prossimi Europei, sta portando i suoi frutti, con un percorso netto condito da cinque vittorie in altrettante partite disputate; decisamente buona anche la differenza reti (+14, 15 goal fatti, 1 solo subito), testimone dell’ottimo lavoro svolto negli ultimi mesi dallo “zio” Roy, che ha molto da farsi perdonare dopo le opache spedizioni a Euro ’12 e Brasile ’14.

L’Irlanda, invece, si è presentata in campo dopo una settimana di grandi polemiche per il prestito non oneroso concessogli sei anni fa dalla FIFA, a titolo di risarcimento per il goal di mano messo a segno da Henry nel celeberrimo Francia-Eire che ha consegnato ai galletti il pass per il Mondiale sudafricano. Per O’Neill, oltretutto, la partita poteva essere particolarmente utile in vista dalla sfida contro lo Scozia, in programma sabato e già decisiva per le sorti degli irlandesi, che in caso di sconfitta rischiano di vedere ridotte al lumicino le speranze di qualificazione al prossimo Europeo. Nell’Inghilterra da segnalare il debutto dal primo minuto di Bertrand sull’out sinistro di difesa, mentre l’Eire – complice l’assenza di Robbie Keane –  ha puntato tutto sulla coppia offensiva dell’Ipswich, Murphy-McGoldrick.

Non è stato un match entusiasmante, quello andato in scena all’AVIVA stadium di Dublino. Ci sono voluti ben ventisei minuti per assistere alla prima occasione da goal, non concretizzata da Murphy complice l’eccellente colpo di reni di  Hart. La squadra di O’Neill si è fatta preferire nel primo tempo, dove ha sfiorato nuovamente il goal con l’onnipresente Murphy, bravo nei movimenti di smarcatura ma non altrettanto abile nell’inquadrare lo specchio della porta avversaria. Nel finale di frazione, seppur timidamente, la squadra inglese si è affacciata con maggior costanza in area irlandese, senza, tuttavia, creare seri pericoli alla porta difesa da Kestwood. La prima vera occasione da goal dei Tre Leoni è occorsa ad inizio ripresa, ma Rooney controlla malamente il pallone una volta trovatosi a tu per tu con il portiere avversario, favorendo la comoda presa da parte di quest’ultimo.

A rendersi davvero pericolosi, pochi istanti dopo, sono stati sempre i padroni di casa con McClean, autore di una velenosa deviazione che ha costretto Hart ad una difficile deviazione in corner. Col passare dei minuti, però, l’Inghilterra si è fatta preferire. E a poco meno di venti dal termine, ha reclamato un calcio di rigore per un presunto fallo ai danni di Milner, che ha provocato la reazione stizzita di Hodgson in panchinaNel finale non accade nulla di significativo. Finisce a reti bianche. Risultato giusto per un match che di emozioni, oggettivamente, ne ha regalate ben poche.

IRLANDA-INGHILTERRA 0-0 VIDEO GOL HIGHLIGHTS 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.