Cina: regna l’equilibrio, tre squadre in vetta alla classifica

Cina Guangzhou

 

 

In Cina la lotta per il titolo è serrata, ce la farà il Guangzhou a spuntarla?

Tredicesima giornata della Chinese Super League nella quale domina l’equilibrio ai vertici della classifica, ben tre squadre contemporaneamente al comando.

Il turno si apre con lo Shanghai SIPG che non sa più vincere, nelle ultime quattro partite due sconfitte e due pareggi, l’ultimo maturato sul campo del Shijiazhuang. La squadra di Erikson nonostante la mole di gioco prodotta paga due gravi disattenzioni difensive. L’autogol che apre le marcature è un episodio tragicomico, il difensore Wang passa indietro la palla al proprio portiere, ne scaturisce un pallonetto sul quale l’estremo difensore non può nulla. Il 2-0 Arriva grazie a un’azione personale di Mao, il centrocampista si fa beffe del terzino Sinchao andando indisturbato al tiro.
La rimonta inizia nel secondo tempo con un rigore molto generoso fischiato dopo un contrasto in area su calcio d’angolo, decisione che scatena le ire dei padroni di casa, Davi si presenta dal dischetto e trasforma piazzando la sfera nell’angolino basso. Lo Shanghai è padrone del campo e giunge al pareggio con Wu Lei il quale approfitta di una corta respinta del portiere sul precedente tiro per ribadire in rete. Nonostante l’eroica rimonta lo Shanghai scivola al quarto posto in classifica.

Lo Shandong, al comando della classifica affronta in trasferta il Guizhou penultimo in classifica, reduce da una pesante sconfitta per 3-0 sul campo del Guangzhou. Eppure gioca decisamente meglio la squadra meno quotata grazie ad un calcio veloce e concretizzato da Hyuri, protagonista di una doppietta nel corso del primo tempo che ribalta il risultato dopo il momentaneo vantaggio dello Shandong su tiro dalla distanza di Liu. Nell’ultima frazione di gara il Guizhou cala vistosamente e gli ospiti possono dilagare, il pareggio arriva al 64′ grazie a un regalo del portiere, sul colpo di testa di Han Peng il portiere avversario blocca la sfera oltre la linea della porta. Al 70′ Si ripete un episodio analogo, ma il guardialinee giudica la posizione di partenza di Alosio irregolare. Finisce 2-2 una partita molto combattuta e in bilico fino agli ultimi minuti e che ha visto un Guizhou in splendida forma, continuando di questo passo non avranno certamente problemi a centrare la salvezza. Lo Shandong conserva il primo posto in classifica.

Succede di tutto in casa Guangzhou, Fabio Cannavaro deve rinunciare per infortunio a tutti i suoi brasiliani e al centrale Fang, dunque sono ben cinque i titolari assenti e l’avversario, il Tianjin Teda non è certamente dei più semplici. Eppure è proprio la squadra del Canton a trovare il vantaggio dopo soli 4′ di gioco con Liu che mette in rete dopo un colpo di testa al volo su calcio piazzato battuto dal capitano Zheng. La difesa però scricchiola pericolosamente sulle palle alte, al 28′ Barcos trova il pareggio ricevendo un cross di Wang dalla destra, l’argentino svetta fra le maglie dei due difensori e con un preciso colpo di testa sigla l’1-1. Passano solo 5′ ed è stavolta l’iraniano Pouraliganji a dominare il gioco aereo su calcio d’angolo e trovare così il gol del sorpasso.
Il Guangzhou nel secondo tempo si getta in avanti e sfiora a più riprese il gol del pareggio, prima con Gao al 48′, che a tu per tu col portiere calcia sull’esterno della rete, poi al 60′ una percussione palla al piede di Yu si conclude con un tiro rasoterra che centra in pieno il palo. Solo all’81’ arriva il gol del pareggio di Zheng Long che fissa il risultato sul 2-2 e permette al Guangzhou di mantenere la testa della classifica.
Poi arriva la notizia che spiazza la Cina calcistica, Fabio Cannavaro infatti è stato esonerato in favore di Felipe Scolari. Un caso analogo all’avvento di Marcello Lippi tre anni fa sulla panchina del Guangzhou.

Si conclude invece a reti bianche il posticipo fra il Beijing Guoan e il Guangzhou R&F. La squadra di Pechino ha sprecato molte occasioni nel corso del match e manca l’occasione dell’allungo in classifica sul Guangzhou Evergrande e lo Shandong.

I RISULTATI DELLA 13ma GIORNATA

Yatai-Shanghai Shenhua 3-1

Shijiazhuang-Shanghai SIPG 2-2

Henan Construction-Sainty 1-0

Liaoning-Hangzhou Greentown 0-2

Guizhou-Shandong Luneng 2-2

Shanghai Shenxin-Lifan 0-1

Guangzhou-Tianjin Teda 2-2

Guangzhou R&F-Beijing Guoan 0-0

LA CLASSIFICA

1-Guangzhou 26

2-Shandong 26

3-Beijing Guoan 26

4-Shanghai SPIG 23

5- Tianjin Teda 19

6-Sainty 19

7-Guangzhou R&F 17

8-Shijiazhuang 17

9-Yatai 16

10-Henan Costruction 16

11-Liaoning 15

12- Shanghai Senhua 15

13- Hangzhou Greentown 14

14- Lifan 13

15- Guizhou 10

16- Shanghai Shenxin 4

 

 

About Nicholas Gineprini 544 Articoli
Sono nato a Urbino il 2 maggio 1991. Nel luglio 2015 ho conseguito la laurea in Chimica e tecnologie farmaceutiche. Mi occupo di giornalismo sportivo con un'attenzione particolare al lato economico e allo sviluppo del calcio in Cina, che approfondisco nel mio Blog Calcio Cina. Nel febbraio 2016 ho pubblicato il mio primo libro: IL SOGNO CINESE, STORIA ED ECONOMIA DEL CALCIO IN CINA, il primo volume, perlomeno in Europa a trattare questo argomento. Scrivo anche di saggistica (sovversiva) per kultural.eu

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.