Eredivisie – Il Feyenoord non ce l’ha fatta: Heerenveen e Vitesse volano in finale

eredivisie

Eredivisie, la finale play-off per l’Europa League sarà Vitesse-Heerenveen!

DISASTRO ROTTARDAMMERS – Sarà Vitesse-Heerenveen la finale dei play-off per l’Europa League dell’Eredivisie. Questo il verdetto uscito dalle due semifinali in programma oggi pomeriggio. Il Feyenoord, che ha letteralmente gettato alle ortiche la qualificazione diretta con un finale di stagione disastroso, è riuscito a pareggiare il risultato dell’andata, ma ha dovuto alzare bandiera bianca durante i tempi supplementari. A nulla, quindi, è servito il cambio in panchina fra Rutten e van Bronckhorst, anche se quest’ultimo, chiamato in tutta fretta dopo l’addio del vecchio allenatore, guiderà i  Rotterdammers nella prossima stagione, come già annunciato nei mesi scorsi. La squadra di Rotterdam passa in vantaggio nel finale di prima frazione con Achahbar, che devia di testa un tiro di Clasie ed inganna Nordfelt.

SI ACCENDE UTH – Nei tempi supplementari, però, sale in cattedra l’attaccante tedesco Mark Uth, rivelazione dei Frisoni in questa stagione: al decimo, stoppa divinamente un cross dalla trequarti e batte Vermeer con un chirurgico piatto destro, mentre cinque minuti più tardi – dopo una clamorosa palla-gol fallita da Manu – vince un contrasto di gioco con Nelom all’interno dell’area di rigore locale e fulmina il portiere avversario con un bel sinistro di controbalzo. A nulla vale la rete realizzata, a dieci dal termine, da Kazim-Richards, che insacca di testa e regala dieci minuti di speranza ai tifosi locali, che, purtroppo per loro, si riveleranno vani.

TRAORE’ TRASCINA IL VITESSE – Se l’impresa del Feyenoord era complicata, ma tutt’altro che impossibile, quella dello Zwolle ad Arnhem si preannunciava assai ostica dopo la sconfitta interna di giovedì (1-2). E così, per gli uomini di Jans, è stato. I sogni del PEC svaniscono dopo solo diciotto minuti, il tempo necessario a Traorè per infilare Hahn al termine di una rapida transizione e mettere a segno il quattordicesimo goal stagionale, bottino di tutto rispetto per l’attaccante in prestito dal Chelsea (che sta pensando seriamente di lasciarlo a disposizione di Mou per la prossima stagione). Nel secondo tempo, trovato il pareggio dopo dieci minuti con Necid, lo Zwolle ha sperato di portare il match all’extra-time. Ma a dieci minuti dal fischio finale, complice il secondo cartellino giallo rifilato a van der Werff, ha dovuto riporre nel cassetto le residue speranze di agguantare la finale.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.