Euro 2016: Scozia a valanga, Lafferty lancia l’Irlanda del Nord. Romania di misura

Euro 2016 Irlanda del Nord

GOLEADA SCOZIA AD HAMPDEN PARK – Vittoria facile facile della Scozia per 6-1 sulla nazionale di Gibilterra (allenata dal c.t. scozzese Wilson), che è riuscita a subire 27 gol in appena 5 partite internazionali. Per i padroni di casa, invece, continua l’ottimo ruolino di marcia, dal momento che la nazionale di Strachan è prima nel gruppo D con 10 punti, seppur in coabitazione con Germania e Polonia (quest’ultima scenderà in campo alle 20:45 in casa dell’Irlanda, che insegue a 7 punti).

Partita a senso unico già dal primo tempo, con la Scozia che va in vantaggio dopo 18’ di gioco grazie ad un penalty trasformato da Maloney, ma due minuti più tardi arriva il clamoroso (e momentaneo) pareggio di Gibilterra, con un contropiede perfetto orchestrato da Payas, che serve in profondità Casciaro, il quale batte Marshall per l’1-1. Alla mezz’ora i padroni di casa si svegliano e sommergono di gol gli ospiti: Fletcher svetta tra i difensori della nazionale di Wilson e insacca il 2-1, poi è Maloney a incrementare il passivo per gli ospiti con il 3-1 su rigore (doppietta per lui), infine Nainsmith sigla il 4-1 con estrema facilità, mentre tutto il reparto arretrato di Gibilterra chiede con il braccio alzato l’inesistente fuorigioco di Anya, che ha fornito l’assist decisivo. Nella ripresa arrivano altri due gol, entrambi siglati da Fletcher, che fissano il risultato finale sul 6-1 per la Scozia.

LAFFERTY-SHOW AL WINDSOR PARK – Ancora una vittoria per l’Irlanda del Nord, al suo quarto successo nelle cinque partite disputate in queste qualificazioni a Euro 2016, questa volta sulla Finlandia per 2-1. La nazionale allenata da O’Neill rimane, perciò, a -1 dalla Romania e lanciata verso l’Europeo, mentre per quella del c.t. Paatelainen le uniche speranze sono riposte nel raggiungimento del terzo posto, ora occupato dall’Ungheria, che varrebbe la qualificazione diretta (la migliore terza) oppure l’accesso ai play-off. Entrambi i gol sono di Lafferty: il primo viene siglato con una bellissima girata di destro su assist di McGinn, mentre il secondo deviando in rete con un colpo di testa un traversone di McLaughlin. Al 91’ la Finlandia accorcia inutilmente le distanze con il gol di Sadik, ma il match finisce con il successo dell’Irlanda del Nord.

ALLA ROMANIA BASTA KESERU – Successo anche per la Romania, anche se di misura, contro la nazionale delle Isole Faer Oer, che, dopo la brillante e a dir poco clamorosa vittoria dello scorso 14 novembre in casa di una Grecia in piena crisi, perde solo per 1-0 in casa della nazionale di Iordanescu. L’unico gol della sfida dello Stadionul Ilie Oana porta la firma dell’attaccante dell’Al-Gharafa Keseru, abile a ribattere in rete un calcio di punizione da fuori area di Maxim che si era stampato sul palo alla sinistra del portiere del Motherwell Nielsen.

About Federico Papi 160 Articoli
Giornalista di Tutto Calcio Estero e Calcio Olandese Blog, nonché fedele tifoso del Parma, da 7 anni abbonato al Tardini. Amante dell'Eredivisie e del PSV all'ennesimo livello e studente di Economia a Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.