Euro ’16 – Croazia e Bale strabordanti, Olanda all’ultimo respiro

euro '16

EURO ’16, CROAZIA CONVINCENTE – Antonio Conte ha davvero poco da sorridere: la querelle con la Juventus, l’Italia che non convince sul campo della non irresistibile Bulgaria e la Croazia, diretta concorrente per il primo posto nel Gruppo H, che offre una prova convincente contro la Norvegia, terza forza del girone e in ritardo di sole due lunghezze nei confronti della selezione azzurra. Insomma, un week-end da dimenticare, e in fretta, per il tecnico salentino. Gioisce, e ne ha ben donde, Niko Kovac, selezionatore di una nazionale croata che viaggia a mille: segna, diverte, gioca un bel calcio e fa girare la palla che è un piacere. Oggi, come ha ammesso lo stesso Conte in conferenza stampa, ci sono superiori. E non poco. Anche ieri, una volta sbloccato il match con Brozovic (che non è affatto Broccovic, come ribattezzato da qualche detrattore di fede nerazzurra), la Croazia ha letteralmente dominato un avversario, la Norvegia, sceso in campo con il solo intento di strappare un punticino prezioso e mai realmente pericolosa. Nel pomeriggio, in un altro match valido per il Gruppo H, l’Azerbaijan coglie tre punti preziosi in concomitanza col debutto in panchina di Prosinecki lasciando l’ultimo posto a Malta.

GRUPPO H: Croazia-Norvegia 5-1, Azerbaijan-Malta 2-0, Bulgaria-Italia 2-2  Classifica: Croazia 13; Italia 11; Norvegia 9; Bulgaria 5; Azerbaijan 3; Malta 1

HIDDINK SALVA LA PANCHINA: MA CHE FATICA! – Continua il claudicante girone di qualificazione dell’Olanda, costretta al pari interno dalla tenace Turchia di Fatih Terim. Dopo il goal messo a segno da Yilmaz con l’involontaria complicità di Martins Indi, la selezione arancione ha evitato la sconfitta, e il conseguente esonero di Hiddink, solo al secondo minuto di recupero grazie alla deviazione di Huntelaar sulla conclusione da fuori area di Sneijder. In testa al gruppo A resta la Repubblica Ceca, che viene bloccata in casa della sorprendente (e fortunata) Lettonia e coglie il primo pareggio dopo quattro vittorie consecutive. Anche i cechi, così come occorso agli olandesi, evitano la sconfitta solo nei minuti di recupero; va a segno Pilar, autore di una marcatura che fa tirare un bel sospiro di sollievo ai tifosi presenti sugli spalti. Del mezzo passo falso di Repubblica Ceca e Olanda ne approfitta l’Islanda, corsara in terra kazaka. Tutto abbastanza semplice per gli islandesi, trascinati dal pescarese Bjarnason (doppietta).

GRUPPO A: Kazakistan-Islanda 0-3, Olanda-Turchia 1-1, Repubblica Ceca-Lettonia 1-1  Classifica: Rep.Ceca 13; Islanda 12; Olanda 7; Turchia 5; Lettonia 3; Kazakistan 1

BALE-RAMSEY: IL GALLES ESPUGNA ISRAELE – Prosegue l’ottimo cammino del Galles nel gruppo B. Trascinata dagli straripanti Bale (doppietta) e Ramsey (goal e assist), la squadra britannica guadagna momentaneamente la vetta del girone e vede sempre più vicina la qualificazione alla fase finale dell’Europeo, evento mai verificatosi nella propria storia. Tutto semplice anche per Belgio e Bosnia: i Diavoli Rossi battono agevolmente Cipro, mentre i Dragoni colgono la prima vittoria sul campo del derelitto Andorra (tripletta di Dzeko).

GRUPPO B: Israele-Galles 0-3, Belgio-Cipro 5-0, Andorra-Bosnia 0-3   Classifica: Galles 11; Israele 9; Belgio 8; Cipro 6; Bosnia 5; Andorra 0

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.