Inghilterra-Lituania 4-0 – Egemonia inglese in quel di Wembley

Inghilterra-Lituania 4-0

INGHILTERRA-LITUANIA 4-0 – Lo scenario è quello delle grande occasioni, il pubblico neanche a dirlo. A Wembley va in scena Inghilterra-Lituania, incontro valido per il gruppo E di qualificazione all’europeo francese del 2016. I tre leoni sono padroni assoluti del proprio girone e stasera hanno l’occasione per rinforzare la propria egemonia ai danni di una diretta inseguitrice: Roy Hodgson non si affida ad Harry Kane ed al suo magic moment, in attacco spazio a Sterling, Rooney e Welbeck; romantica la scelta di Henderson di scegliere la maglia numero 4 per onorare il capitano dei Reds, Steven Gerrard. Sull’altro fronte la Lituania deve riscattarsi: dopo una partenza lampo (6 punti su 6) la formazione scandinava è crollata contro la Slovenia e la Svizzera con un rotondo 4-0. Il pubblico è prontissimo: si inizia.

Parte a razzo l’Inghilterra, dopo 5 minuti Wayne Rooney, ben lanciato in velocità, cerca il tiro di prima intenzione centrando in pieno il palo. Sfortunato l’attaccante inglese. Così come Welbeck che, 60 secondi dopo, trova sul suo tiro la respinta di Arlauskis, che nulla può, però, sulla ribattuta di Rooney che scarica in porta il pallone dell’1-0. Wembley esplode: Tre Leoni in vantaggio.  La Lituania è un fantasma ed al 20’ rischia di capitolare, da un cross teso a centro area si avventa Henderson con un’incornata che centra la traversa; non troppo fortunati i calciatori inglesi in questo primo scorcio di match. Poco prima della fine della prima frazione l’Inghilterra trova il gol del raddoppio: Henderson serve Welbeck, l’attaccante dell’Arsenal calcia in porta trovando la deviazione di un difensore lituano che trafigge il portiere. Colpo decisivo poco prima della pausa che taglia le gambe agli ospiti, i quali, di fatto, non sono ancora scesi in campo.

Nella ripresa la formazione allenata da Roy Hodgson tenta di amministrare il match, i 3 leoni si sono dimostrati nettamente superiori dei giocatori lituani che anche nel secondo tempo sono scesi in campo poco motivati tanto che, dopo soli 300 secondi, Delph sfiora il 3-0, grande risposta di Arlauskis. Passano altri 8 minuti ed arriva l’ipoteca finale: Rooney serve Sterling che a tu per tu con il portiere non perdona, 3-0 e match in ghiaccio. O almeno così sembra. Al 73’, il solito Sterling offre a Kane (subentrato a Rooney) un pallone vellutato, per la punta del Tottenham è tutto troppo facile, 4-0. Che esordio per l’uragano Harry Kane. La Lituania è ormai alla frutta e al 75’ rischia di prenderne ancora un altro, Sterling, implacabile, punta il portiere e calcia, prodigioso l’intervento di un difensore che devia in corner. I padroni di casa abbassano i ritmi nel finale di partita permettendo ai lituani di non ricevere un passivo ancora più ampio, si conclude dunque il match sul punteggio di 4-0.

Schiacciasassi l’Inghilterra di questa sera, dopo le recenti delusioni mondiali la squadra adesso sembra girare, il gruppo si è ringiovanito ed è pronto a dar vita ad un nuovo ciclo, magari vincente. Anonima la prestazione della Lituania: la Slovenia e la Svizzera sembrano avere un altro passo rispetto agli scandinavi per l’accesso agli europei. L’unica certezza nel gruppo E è il dominio inglese

About Gianmarco Galli Angeli 210 Articoli
Classe 96. Aspirante giornalista e telecronista, coltiva la sua passione scrivendo per tuttocalcioestero.it. E' un amante sfrenato degli intrecci specie quando a fondersi sono calcio e storia, lato poetico in una vita fatta di prosa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.