Atletico Madrid-Getafe 2-0, finalmente il Calderon festeggia Torres

ATLETICO MADRID-GETAFE 2-0. Vecchie, sane, abitudini: in un momento della stagione particolarmente delicato, dopo lo sforzo in settimana contro il Leverkusen in Champions League e col terzo posto in campionato conteso dal Valencia (ieri vittorioso a Elche 4-0 e quindi provvisoriamente a +4), l’Atletico Madrid batte il Getafe come di solito gli riesce più comodo. Due gol di testa, entrambe le azioni scaturite da calcio piazzato, e gestione del match in tutta tranquillità. L’undici di Simeone torna così alla vittoria in campionato esattamente un mese e tre pareggi dopo il 3-0 rifilato all’Almeria. C’è quasi un altro di mese che separa i colchoneros dalla doppia sfida col Real Madrid in Champions, l’Atletico ha ora tempo per riconquistare il podio.

Terza sconfitta nelle ultime quattro per il Getafe: gli azulones si trascinano a fatica in questo finale di stagione che ha già riservato sorprese negative. Pablo Franco, sostituto di Quique Sanchez Flores, dopo aver fatto bene con il “filial” in terza divisione, è chiamato a conquistare la salvezza che, rosa alla mano, non può sfuggire: i capitolini sono 13esimi, a +4 dal gruppetto che occupa la terzultima posizione, ma saranno le prossime due gare contro Deportivo e Elche a determinare il futuro.

Se c’era un momento in cui poter provare a fare risultato al Calderon era proprio oggi. Simeone ha dovuto rinunciare allo squalificato Miranda e agli infortunati Moyà e Mandzukic, turn-over in attacco dove Griezmann ha fatto spazio al messicano Raul Jimenez. Insomma, se si somma anche la fatica dei 120 minuti contro il Leverkusen, poteva essere una buona occasione. Il gol di Fernando Torres, però, ha spento gli entusiasmi dopo pochi minuti. Il centravanti torna al gol nella Liga otto anni dopo e a più di due mesi dal suo ritorno all’Atleti. E’ la quarta rete totale del “Nino”, ma le altre tre erano state siglate tutte in Coppa del Re. Oggi il suo stadio ha potuto finalmente urlare a squarciagola il nome dell’idolo indiscusso. 

Il film del match ATLETICO MADRID-GETAFE 2-0

3′ ATLETICO MADRID IN VANTAGGIO: punizione perfetta di Koke dalla trequarti, gran colpo di testa, potente e preciso, di Fernando Torres che batte Guaita.
15′ Raul Jimenez conclude da buona posizione, destro di un soffio al lato
19′ Clamorosa occasione sprecata da Koke: Gabi serve di tacco Arda, cross di prima del turco e sponda di Jimenez. Koke, tutto solo davanti a Guaita, cicca la conclusione e l’ex Valencia para agevolmente
25′ Hinestroza ruba palla in piena area dell’Atletico ma non si fida del suo destro: un paio di finte gli fanno perdere troppo tempo, alla fine, da posizione centrale, il suo debole tiro è respinto da Gimenez con la schiena
28′ Alvaro Vazquez perde il duello con Oblak, bravo nell’uscita
44′ RADDOPPIO DELL’ATLETICO MADRID. Altra punizione perfetta di Koke, sponda di Raul Jimenez e colpo di testa vincente di Tiago
78′ Bel colpo di testa, in tuffo, di Torres: palla di poco fuori
82′ Brutto infortunio di Yoda, problemi al ginocchio. Il Getafe spera di non perderlo per il finale di stagione
88′ Rasoterra pericoloso di Tiago che non va lontano dal palo alla destra di Guaita

TOP E FLOP

Fernando Torres, ok: gol e tanto movimento. L’ex Liverpool ha anche sfiorato la doppietta con un altro, pregevole, colpo di testa. Ma è stato Koke ad ispirare la vittoria: precisione chirurgica nei calci piazzati, Simeone può divertirsi come meglio crede nell’ideazione di nuovi schemi. Sicura la prestazione di Gimenez accanto al suo “mentore” Godin, positivo anche il suo quasi omonimo Jimenez: il messicano è apparso ovviamente vogliosissimo di mettersi in mostra ma la troppa foga ha spesso provocato confusione.
Male Pedro Leon tra gli ospiti, l’ex Real Madrid è in una di quelle giornate in cui non gli riesce mezzo dribbling. Pesa sul risultato anche la clamorosa indecisione di Hinestroza (si era ancora sull’1-0), male anche Velazquez che si perde Torres in occasione del vantaggio dei padroni di casa. Sarabia altro assente ingiustificato, l’atteggiamento più spregiudicato di Pablo Franco alla fine non ha prodotto risultati.

ATLETICO MADRID-GETAFE 2-0: 3′ Torres, 44′ Tiago
atletico madrid-getafe 2-0 formazioni

About Alfonso Alfano 1751 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.