Barcellona-Manchester City 1-0: Messi crea, Rakitic sigilla. Blaugrana ai quarti per l’ottava volta consecutiva

messi

BARCELLONA. Nessuna sorpresa al Camp Nou dove il Barcellona supera di misura il Manchester City e strappa il pass per il quarti. Nonostante un brivido nel finale, con un rigore sbagliato da Aguero, i catalani si sono mostrati superiori agli avversari. Per il Manchester City si tratta di una nuova delusione europea, concomitante a quella dell’intero calcio inglese, raso al suolo in questi ottavi di Champions League.

La vittoria ottenuta in Inghilterra era un buon viatico per i catalani in vista dei quarti, ma le esperienze vissute da Real Madrid e Monaco costringevano il Barcellona a diffidare di un avversario che non aveva nulla da perdere.

L’undici di Luis Enrique provava a “far” la gara fin da primi minuti e già al 6′ sfiorava la rete con una conclusione di Neymar che si stampava sul palo. La risposta del City non si faceva attendere: Yaya Touré trovava Milner che mancava l’impatto con il pallone al momento del tiro e vanificava la ghiotta palla-goal.

I padroni di casa gestivano agevolmente la partita, deliziando il pubblico con giocate di alta scuola e un Messi in serata di grazia. Alla mezz’ora giungeva così il logico vantaggio del Barcellona, sull’asse MessiRakitic: l’argentino inventava un’apertura da destra verso sinistra che finiva nei piedi di Rakitic, il croato avanzava verso Hart e lo superava con un preciso pallonetto. 1-0 e partita ancora più in salita per il City.

Nel finale di tempo era ancora Barça, prima con Neymar, fermato in angolo da un difensore, poi con Suarez, fermato dal palo. Prima dell’intervallo, c’era ancora spazio per un gran tiro di Yaya Touré che si spegneva sopra la traversa.

La ripresa si apriva sulla falsariga del primo tempo, con il Barcellona padrone del campo. Non passavano neppure tre minuti ed Hart doveva superarsi due volte su Alba e Messi. Gli inglesi provavano ad uscire dal guscio, ma a tenerli in vita era sempre il loro estermo difensore, decisivo su Messi e Neymar, prima di una rete di Alba annullata per fuorigioco.

Quando le speranze del City sembravano affievolirsi definitivamente, Aguero conquistava un calcio di rigore che si incaricava di battere. Dagli undici metri, però, l’argentino vedeva ribattersi il tiro da Ter Stegen che congelava così la qualificazione.

I minuti finali vedevano nuovamente riproporsi il duello tra gli attaccanti del Barcellona e Hart che negava la gioia del goal a Suarez e a Neymar. Ai catalani era dunque sufficiente la rete di Rakitic che, unita al 2-1, dell’andata permetteva ai blaugrana di qualificarsi agevolmente per l’ottava volta consecutiva ai quarti di Champions League.

Barcellona-Manchester City 1-0 (31′ Rakitic)

About Mattia Rossi 767 Articoli
Ligure, classe 1985, da diverso tempo seguo il calcio francese. Per questioni geografiche e culturali, non potevo far altro che appassionami all'AS Monaco, benchè mi piaccia seguire anche le altre competizioni nazionali (sia professionistiche che amatoriali), in particolar modo la magica Coppa di Francia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.