Premier League: il Villa rivede la luce, tornano a vincere anche i Saints

Premier League Southampton

Tre gare di Premier League stasera, le big stanno a guardare ma il calcio inglese appassiona anche quando in campo ci sono squadre della colonna di destra. Iniziamo dal Derby delle West Midlands, gara tradizionalmente molto equilibrata, primo atto di una doppietta di scontri che avrà il suo epilogo questo fine settimana con lo scontro di FA Cup. Aston Villa contro West Bromwich Albion, match da vincere a tutti i costi per i padroni di casa. I Villans sono reduci da settimane tragiche, si sono presentati a questo appuntamento come unica squadra dei quattro campionati professionistici a non aver ancora vinto nel 2015. Roba da diventare pazzi e la classifica infatti piange. Gli uomini di Tony Pulis se la passano decisamente meglio, nonostante qualche problema di infermeria, Baggies che non hanno mai perso in questo inizio anno. Curioso che stasera due tabù siano stati sfatati.

Questo Derby non delude le aspettative, l’Aston Villa sa che l’occasione è ghiotta e fa subito la gara. Proprio come si augurava Sherwood. Meritato il vantaggio a firma Agbonlahor, prima della sosta ci sarebbe pure la palla buona per il raddoppio con Delph, palo e i Baggies tirano un sospiro di sollievo. Wba più gagliardo in avvio di ripresa, il gol del pari lo realizza il solito Berahino, ottimo stato di forma il suo. Girandola di cambi nel finale, con entrambi i tecnici che cercano la mossa da tre punti. Finale drammatico, proprio quando il match sembrava avviato verso il pari ecco che arriva l’episodio chiave. Il signor Moss fischia rigore in favore del Villa, siamo in pieno recupero, dal dischetto si presenta Benteke e traforma. Tre punti fatti di platino per l’Aston Villa, una vittoria scacciacrisi che vale il momentaneo quartultimo posto in Premier League. Il Wba resta abbastanza tranquillo per ora.

Anche il Southampton ultimamente non se l’è passata benone. I clamorosi risultati del girone d’andata avevano fatto dei Saints la grande sorpresa di Premier League, gli ingranaggi della macchina di Koeman giravano una bellezza. Qualcosa nelle ultime settimane si è inceppato, Pellè e soci non riuscivano a trovare il bandolo. Meno male che è arrivata questa vittoria contro il Crystal Palace a rilanciare le aspirazioni dei biancorossi. Primo tempo avaro di spettacolo, vince la paura, nella ripresa però i Saints capiscono che un’altra battuta a vuoto sarebbe inammissibile. A far paura però sono gli Eagles, palo di Zaha che fa tremare il St. Mary’s Stadium. Dopo lo spavento, finalmente il sollievo. Sadio Mane sfrutta al meglio il suggerimento di Ward-Prose, entrato dalla panchina, mettendo nel sacco il gol partita. I Saints tornano in paradiso, 49 punti e quinto posto, Liverpool momentaneamente scavalcato.

Concludiamo questo tris di Premier League con l’unico pareggio della serata, quello tra Hull City e Sunderland. Un punticino, che alla fin fine fa felici entrambe le compagini. A separare le due squadre, per il momento fuori dalla zona retrocessione, c’è solo un punto. La situazione comunque non è affatto rassicurante, meglio mettere via un punto in vista di tempi più duri. In questo scontro tra felini sono i Tigers a graffiare per primi, grazie a Dame N’Doye. Gli uomini di Bruce vengono gelati da Rodwell a un quarto d’ora dalla fine. Questa zampata dei Black Cats fissa il risultato sul definitivo uno a uno. Sarà lotta dura per la permanenza in Premier League.

Premier League, 28esima giornata

Aston Villa-Wba 2-1
Hull City-Sunderland 1-1
Southampton-Crystal Palace 1-0

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.