Zenit-Psv 3-0: Cocu travolto dalla valanga russa

Zenit Psv

Gara di ritorno dell’Europa League che vede come protagonisti lo Zenit di Villas Boas (forte dello 0-1 dell’andata) e il Psv di Cocu che sta facendo molto bene in Eredivise e che deve tentare una rimonta difficile.

Parte bene lo Zenit, che già al 6’minuto si rende pericoloso con Rondon che ha ricevuto un passaggio all’interno dell’area e ha sparato un tiro pericoloso in porta, ma il tentativo è stata vanificato da uno dei difensori , che è intervenuto e ha negato il gol. Al 9′ Jose Rondon raccoglie il passaggio, prende la mira e spara da 18 metri, Zoet riesce a bloccare il suo tentativo indirizzato sulla destra. Due minuti più tardi è ancora Zenit con Hulk che aggancia un preciso passaggio e solo davanti al portiere scarica il tiro sulla destra. Jeroen Zoet è attento però e in tuffo riesce a respingere. Al 22′ si riaffaccia il Psv con Jetro Willems che ha avuto una bella occasione dalla distanza. Il tiro era diretto al sette di destra ma Juri Lodigin si fa trovare pronto e para in sicurezza.

Al minuto 29 arriva il meritato vantaggio dello Zenit con il venezuelano Rondon che ringrazia Danny per lo splendido assist e insacca! Al 32′ è sempre lo Zenit a dominare e Hulk fa un passaggio delizioso in area, ma uno dei giocatori avversari la intercetta. Un giro di lancette più tardi Ezequiel Garay spreca un’ottima occasione nell’area piccola e manda il pallone di poco alto sopra la traversa. Il Psv non vede l’ora che termini il primo tempo, ma lo Zenit ha ancora voglia e Danny prima della sosta mette in movimento Hulk, che spreca.

Nel secondo tempo la storia non cambia, anzi, lo Zenit blinda la qualificazione grazie al gol di Hulk, che centra il sette con un gran tiro.  Al 51′ Hulk passa bene a Danny che subito calcia in porta, il suo tiro all’interno dell’area però termina di un soffio fuori sopra la traversa. Al 60esimo minuto viene concesso un calcio di rigore al Psv per fallo di mano di Anyukov. Rigore parato da Lodigin ai danni di De Jong che non riesce a riaprire il match. Si rimane sul 2-0 per lo Zenit. Al 66′ è ancora Zoet con un miracolo su Rondon a tenere in vita un Psv veramente in difficoltà.

Un minuto dopo arriva il terzo gol dello Zenit, ancora con Rondon, che manda a casa il Psv Eindhoven di Cocu. Al 76′ Danny riceve un cross in area, colpisce di testa indirizzando la palla verso il palo di destra, il portiere salva con una parata non semplice.  A quattro dal termine Neto svetta su calcio d’angolo, ma manca la potenza e la palla finisce sul fondo. Finisce l’avventura europea del Psv che paga la poca esperienza visti i tanti giovani presenti in rosa; bene lo Zenit di Villas Boas che, continuando a giocare così, potrà sicuramente dire la sua fino alla fine.

About Gerardo Guariglia 32 Articoli
Nato ad Agropoli e cresciuto a Santa Maria di Castellabate, ho una grande passione per il calcio. Non ho avuto esperienze con quotidiani noti o riviste, ma gestisco alcune pagine su Facebook. Mi piace seguire tutti i campionati, in particolare Premier League, Bundesliga, Liga, Ligue 1 e Eredivisie. Mi piace collezionare souvenir sul calcio, maglie, libri e tante altre cose.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.