Liga: Granada in dieci, il Bilbao non ne approfitta. Espanyol corsaro a Malaga

Liga Malaga Espanyol

Quattro gare di Liga oggi, dopo le vittorie di Siviglia e Real Madrid c’è il pari tra Granada e Athletic Bilbao nella gara delle 20.00 (ore italiane). Tanta intensità e tante occasioni, ma altrettanta è l’imprecisione che si vede al Nuevo Los Cármenes. La prima chance è per i padroni di casa, colpo di testa di Colunga che non centra lo specchio, poi i baschi iniziano a far gioco. Al minuto 19 panico nell’area del Granada per una punizione di Benat ben calciata, la difesa riesce a chiudere su Rico in qualche modo. San José e De Marcos si rendono pericolosi ma la squadra di casa tiene e riparte, bravo Iraizoz su Babin.

Nella ripresa vediamo entrambe le squadre cercare i tre punti, ma rimane l’imprecisione a far da minimo comune denominatore di ogni azione. Il ritmo è alto, c’è agonismo e gran voglia, a farne le spese al minuto 68 è Insua a farne le spese: rosso diretto. Bilbao in superiorità numerica, occasione buona per scalare qualche posizione in classifica, il Granada si copre inserendo Foulquier al posto di Candeias. La spinta basca però a poco a poco si esaurisce e – incredibile ma vero – negli ultimi dieci minuti sono gli uomini di casa a spingersi in avanti.

Clamorosa occasione per Piti all’84esimo, tiro da distanza ravvicinata che termina sulla base del palo. Finale con nervi tesi, Cordoba e Laporte battibeccano e si guadagnano il giallo. Prima del triplici fischio, altre due occasioni per il Cordoba, con Rico e Cordoba. Il Granada, in penultima posizione, con tre punti avrebbe rilanciato le proprie chanche di permanenza nella Liga ma segnali incoraggianti se ne sono visti.

A chiudere questo San Valentino, la vittoria esterna dell’Espanyol. Una partita, anzi una battaglia, in quel di Malaga. Otto cartellini gialli, Colotto espulso. Una gara piena di colpi di scena. A rompere l’equilibrio ci pensa Alvaro sul finire di primo tempo. Il Malaga avrebbe l’occasione giusta per pareggiare dagli undici metri, Amrabaat però sbaglia il rigore al minuto 84. Due giri d’orologio prima l’espulsione di Colotto, i padroni di casa non colgono due situazioni molto favorevoli e – come da legge non scritta di questo gioco – allo scadere ne buscano un altro. Garcia chiude i conti e porta il club di Barcellona a quota 26, il Malaga resta settimo in classifica a 35 punti.

Liga, 23esima giornata

Siviglia-Cordoba 3-0
Real Madrid-Deportivo La Coruna 2-0
Granada-Athletic Bilbao 0-0
Malaga-Espanyol 0-2

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.