Benfica-Bayer Leverkusen 0-0: le Aspirine perdono il primato

Benfica Bayer Leverkusen

Ultima giornata della fase a gironi di Champions League, tante le squadre in bilico, tra queste però non ci sono Bayer Leverkusen e Benfica. Squadre che si presentano all’appuntamento di stasera in condizioni diametralmente opposte: le Aspirine sono già qualificate, c’è solo il primo posto da conservare respingendo l’assalto del Monaco. I lusitani invece sono fuori da tutto, neppure vincere contro i tedeschi permetterebbe di conquistare il biglietto Europa League, visto che gli scontri diretti sorridono allo Zenit, terza forza del girone. In palio, oltre all’onore, c’è dunque solamente la possibilità per il Bayer Leverkusen di approdare alla fase a eliminazione diretta da prima del girone. Missione fallita.

Entrambi gli allenatori affrontano questa gara con approccio quasi sperimentale, Son Heung-min e Stefan Kiessling a riposo mentre Andre Almeida è l’unico giocatore in campo schierato anche contro il Belenenses in campionato. E’ il Bayer Leverkusen a fare la voce grossa nella prima fase dell’incontro, ma l’occasione capita alle Aquile in contropiede. Tutto perfetto, azione ben orchestrata, palla a Lima che non si sa come colpisce la parte alta della traversa. I tedeschi lasciano spazi, ma niente altro accade fino al minuto 41. E’ John, come in occasione dell’azione di prima, a innescare la ripartenza, pure stavolta Lima non azzecca la mossa al cospetto di Leno. C’è ancora tempo per un ultimo sussulto prima del riposo, il Bayer Leverkusen è fortunato sulla bordata di Bebe. Intervallo.

Gli uomini di Schmidt cercano di aumentare i giri del motore, il dato sul possesso palla è confortante ma di gol nemmeno l’ombra. Il Bayer Leverkuen batte a rete solo da fuori, al 62esimo la deviazione di Cesar per poco non si rivela decisiva. Da qui in avanti non è gran partita, anzi, ci prova Bellarabi ma trova sulla sua strada Artur. Frustrazione in casa Bayer Leverkusen che si manifesta allo scadere quando capitan Toprak prende il secondo giallo in maniera assolutamente evitabile. Il Monaco vince contro lo Zenit e conquista il girone C, le Aspirine si devono accontentare del secondo posto.

About Paolo Bardelli 2030 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.