Sunderland-Manchester City 1-4: un poker per rompere la maledizione!

Sunderland Manchester City

Il Manchester City tiene il passo della capolista Chelsea e rimane a 6 punti dal primo posto dopo la convincente vittoria per 4-1 contro il Sunderland, nello stesso campo dove i Blues di Mourinho sabato scorso è stato fermato sullo 0-0. Lo Stadium of Light si è dimostrato uno stadio maledetto per i Citizens, visti gli ultimi 4 precedenti terminati tutti per 1-0 per i Black Cats, e sembra confermarsi un tabù quando la squadra di Poyet passa in vantaggio grazie ad una carambola beffarda: la chiusura di Zabaleta incoccia lo stinco di Wickham e supera Hart.

Il Manchester City stavolta reagisce subito e pareggia con un gol di pregevole fattura del solito Agüero: saltato di netto Coates e missile di destro che fulmina Pantilimon. I campioni d’Inghilterra sono in totale controllo del match e prima del riposo trovano anche il gol del sorpasso; Agüero serve Jovetic che buca sotto le gambe il portiere rumeno.

Nella ripresa sembra tutto più facile per il Manchester City; il Sunderland non è nemmeno un lontano parente di quello ammirato sabato. La pratica è chiusa già al 55′: Nasri libera Zabaleta davanti a Pantilimon, e l’argentino lo batte con un delizioso pallonetto. C’è tempo anche per la doppietta personale del Kun Agüero, bravo ad inserirsi alla perfezione sul cross di Milner per il 4-1 finale.

Ottima prova degli uomini di Pellegrini, che nonostante le tante assenze (Kompany è l’ultimo della lista) sfata il tabù Sunderland e continua nel suo momento magico: 4 vittorie su 4 dopo la sosta. Male invece i Black Cats: non sono mai stati capaci di impensierire Hart, per Poyet un passo indietro rispetto alla sfida col Chelsea.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.