Bundesliga: Di Santo trascina il Werder alla prima vittoria, il Wolfsburg mette il turbo e serve il poker allo Stoccarda.

HANNOVER ’96-EINTRACHT FRANCOFORTE 1-0

Seconda vittoria consecutiva in Bundesliga dopo l’affermazione della settimana scorsa al Signal Iduna Park per l’Hannover 96, che batte di misura anche l’Eintracht Francoforte per 1-0 e aggancia il sesto posto in classifica, valido per la qualificazione all’Europa League. Poche le occasioni importanti capitate nel primo tempo, tra le quali il tiro dal limite dell’area sugli sviluppi di un corner di Bittencourt dell’Hannover, che però finisce di un soffio oltre il palo sinistro. Nella ripresa le Aquile rischiano di subire gol con il portiere degli ospiti Wiedwald bravo a respingere prima in tuffo il tiro del giapponese Kiyotake e, poco dopo, quello di Joselu. L’estremo difensore dell’Hannover 96 Zieler si supera per due interventi prodigiosi prima su Kittel e poi su Kadlec. Il pressing dei neroverdi di casa viene premiato al 88′, quando il difensore centrale degli ospiti Madlung devia in rete un colpo di testa di Marcelo su un calcio di punizione dal limite dei padroni di casa. L’Eintracht incassa, così, la terza sconfitta consecutiva e scivola al dodicesimo posto in classifica e la settimana prossima riceverà, alla Commerzbank-Arena, la visita della corazzata del Bayern Monaco.

MAINZ-WERDER BREMA 1-2

Prima vittoria in campionato per il Werder Brema, che dopo 4 pareggi e ben 5 sconfitte, riesce a espugnare il campo della Coface Arena, superando il Mainz per 2-1. Padroni di casa in vantaggio già al 3′ grazie al gol di Okazaki, che raccoglie un perfetto passaggio filtrante del sudcoreano Koo Ja-Cheol e, dopo aver dribblato un paio di difensori fulmina Wolf con un preciso diagonale, insacca in rete. I padroni di casa si fanno rimontare il risultato da Di Santo: il portiere di casa Karius atterra in area Bartels, ma sul dischetto l’attaccante argentino con passaporto italiano si fa parare la conclusione dagli 11 metri, spedendo il pallone in rete, poi,  con un colpo di testa sulla ribattuta. Nella festa di Ognissanti anche lo stesso Di Santo partecipa, siglando nella ripresa il gol decisivo per il Werder Brema, raccogliendo un assist di Kroos per presentarsi a tu per tu con Karius e saltarlo con un pallonetto da posizione defilata. Pochi minuti dopo ancora Di Santo e Fritz potrebbero aumentare il vantaggio dei biancoverdi, ma il punteggio non cambia e il match termina sul 2-1 per gli ospiti.

STOCCARDA-WOLFSBURG 0-4

Gara senza storia quella disputata alla Mercedes-Benz Arena, dove il Wolfsburg spazza via lo Stoccarda con un netto 4-0, andando momentaneamente a -1 dal Bayern Monaco capolista. Al 15′, ospiti già sull’1-0 grazie alla rete di Perisic, che conclude l’azione personale, dopo un rimpallo favorevole, battendo il portiere di casa Kirschbaum. Benaglio salva il risultato dopo una ventina di minuti su una conclusione di Gentner, mentre il croato Olic prima colpisce la traversa e poi si vede annullare un gol per fuorigioco. Nei minuti di recupero del primo tempo Knoche salta nell’area piccola, deviando di testa il calcio di punizione di De Bruyne per il raddoppio ospite. Rientrati dagli spogliatoi, lo stesso De Bruyne sigla il gol del 3-0, sfruttando un rapido contropiede dei suoi per battere Kirschbaum con un tiro al volo sul traversone di Vieirinha. Dopo una grande parata di Benaglio sul colpo di testa di Rüdiger, il Wolfsburg dilaga con il poker messo a segno al 88′ da Perisic, sull’ennesimo contropiede degli ospiti orchestrato dallo strepitoso De Bruyne.

About Federico Papi 160 Articoli
Giornalista di Tutto Calcio Estero e Calcio Olandese Blog, nonché fedele tifoso del Parma, da 7 anni abbonato al Tardini. Amante dell'Eredivisie e del PSV all'ennesimo livello e studente di Economia a Parma.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.