Atletico Madrid-Cordoba 4-2: anche i Colchoneros giocano a poker

Atletico Madrid

L’Atletico Madrid si è presentato all’appuntamento odierno dopo aver vinto quattro delle ultime cinque gare, un buon ruolino di marcia e guardando la classifica del Cordoba, 18esimo, è difficile per Simeone non essere ottimista. I Colchoneros si schierano con il classico 4-4-2: Moya; Juanfran, Miranda, Godin, Siqueira; Turan, Gabi, Mario Suarez, Turan; Mandzukic, Griezmann. Speculare, sulla carta almeno, l’assetto del Cordoba: Juan Carlos; Pantic, Inigo Lopez, Iago Bouzon, Dani Pinillos; Cartabia, Lopez Garai, Luso, Fidel; Ghilas, Xisco Jimenez. Gli ospiti non hanno mai vinto in questo campionato e c’è da apprezzare il coraggio con il quale gli uomini di Djukic prova a fare la partita in avvio. Iago Bouzon si rende subito pericoloso con un colpo di testa che si perde fuori dallo specchio.

Dopo sei giri d’orologio ecco la prima vera occasione per l’Atletico Madrid, la difesa libera male e Arda Turan ci prova. La pressione sale, Koke fa tremare il cordoba colpendo la traversa, i Colchoneros ora mantengono il possesso della palla con autorità. Il Cordoba però è abile nello sfruttare le occasioni in contropiede, Ghilas ne avrebbe una ghiotta alla mezz’ora ma non riesce a capitalizzare. Alla fine del primo tempo l’Atletico Madrid trova finalmente il vantaggio, ma ci mette lo zampino pure un po’ di fortuna. Il tiro di Griezmann viene deviato in maniera decisiva da Luso e Juan Carlos non può farci nulla.

In avvio di ripresa il Cordoba conferma l’ottimo atteggiamento già visto nella prima frazione, sempre Ghilas a creare problemi e il suo colpo di testa sulla punizione calciata da Cartabia stavolta non lascia scampo a Moya. Siamo al 53esimo minuto, il Cordoba si è sudato questo pari ma appena cinque minuti dopo interviene Griezmann. Grandi critiche per il fantasista negli ultimi temi, lui risponde con una grande conclusione su cross di Juanfran. Atletico Madrid di nuovo avanti, Mandzukic rende il risultato più rotondo incornando la punizione battuta da Koke.

Vantaggio rassicurante per l’Atletico Madrid, Garcia – subentrato a Turan, mette nel sacco il quarto con dieci minuti ancora da giocare. Il Cordoba comunque non si perde d’animo e con il solito Ghilas mette e nudo i problemi della retroguardia. Poco male perché l’Atletico Madrid ottiene i tre punti che voleva e risponde al poker dei cugini con quattro gol (clicca QUI per gli highlights del match).

About Paolo Bardelli 2028 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.