Mainz-Borussia Dortmund 2-0, stavolta Immobile fa flop e sbaglia un rigore

Costa caro la Champions League anche al Borussia Dortmund: dopo le sorprese nel pomeriggio in campionato, il BvB subisce la seconda sconfitta stagionale a Mainz e manca l’opportunità di agguantare la vetta solitaria di Bundesliga almeno per una notte. Al comando della Bundes dopo quattro giornate, anche se provvisoriamente e in compagnia di altre tre squadre, ci va invece l’undici del danese Hjulmand che infila il secondo successo di fila e spezza la striscia vincente del Dortmund a Mainz che durava dal 2010 (4 vittorie su 4). Okazaki ancora in rete (è il capocannoniere del campionato), brutto pomeriggio per Ciro Immobile che prima parte in panchina e poi fallisce il rigore del possibile 1-1, dopo averlo “sottratto” di forza ad Aubameyang.

Prestazione deludente di Kagawa
Prestazione deludente di Kagawa

Klopp torna a Mainz dove ha speso gran parte della sua carriera da calciatore e ha cominciato quella da allenatore; è anche la sfida tra i due giapponesi, Kagawa e Okazaki, idoli delle rispettive tifoserie. Dalla lunghissima lista di infortunati sembrava poter uscire Subotic, ma il croato non recupera dal problema muscolare: al centro della difesa, davanti a Weidenfeller, ci sono Papastathopoulos e Ginter. C’è comunque parecchio turnovere in tutto l’undici giallonero: Piszczek e Durm sono i terzini, Schmelzer va in panca. Stesso destino per l’eroe di Champions, Immobile (titolare è Ramos) e Mkhitaryan. 4-3-3 puro per il Mainz di Hjulmand, in avanti c’è l’ex di turno, Hofmann, assieme ad Allagui e Okazaki.

Il Dortmund sembra in palla, in un quarto d’ora sono già due le occasioni per gli ospiti: prima Piszczek temporeggia troppo in area e dà tempo al costaricano Diaz (probabilmente il migliore dei suoi), poi Ramos – tutto solo – sbaglia clamorosamente il colpo di testo sul cross morbido di Aubameyang. I pericoli svegliano i padroni di casa, a dare la scossa ci pensa proprio Hofmann che però chiude una bella serpentina con un debole destro che fa il solletico a Weidenfeller. La partita si gioca su buoni ritmi, Kagawa prova a entrare nel vivo del gioco ed ha anche una buona opportunità alla mezz’ora: l’ex Manchester United però si impappina al momento della conclusione, il pallone schizza dalle parti di Jojic, debole anche il suo destro. Il finale di tempo sembra di marca Mainz: prima l’esterno destro di Okazaki (imbeccato da uno splendido tacco al volo di Allagui) chiama al grande intervento Weidenfeller, poi è ancora Hofmann a impegnare il suo ex compagno di squadra con un insidioso destro dal limite. L’occasione più chiara arriva però al 40′, è del Dortmund e la spreca ancora Ramos. Stavolta il colombiano è anche sfortunato, palo sulla deviazione di prima, in anticipo su Bell, dopo il cross basso e preciso di Piszczek.

L'esultanza di Okazaki
L’esultanza di Okazaki

E’ del BvB l’inerzia di tutta la prima parte del secondo tempo: Diaz è autore di un altro salvataggio provvidenziale sullo sprecone Ramos, ma l’impressione è che gli ospiti possano trovare il vantaggio da un momento all’altro. Al quarto d’ora Klopp decide di giocarsi le carte Immobile e Mkhitaryan, sarà un mezzo disastro. E’ il 67′, il Mainz passa inaspettatamente in vantaggio: Jairo Sampeiro manda al bar con un dribbling a rientrare Papastathopoulos, il cross in mezzo è preciso e trova la deviazione vincente di Okazaki, al quarto gol in campionato (capocannoniere di Bundesliga). La reazione del Borussia Dortmund è veemente, dopo due minuti Immobile ci prova di destro e vede deviata la conclusione da Okazaki, con una mano, rigore netto. Sul dischetto si piazza Aubameyang, Ciro è però desideroso di sbloccarsi anche in campionato e “scippa” il penalty all’ex Saint-Etienne. Decisione scellerata, Immobile calcia abbastanza angolato ma Karius riesce a respingere. Klopp sbuffa, chissà se non ci saranno ripercussioni nello spogliatoio. La situazione precipita al 74′: è ancora lo spagnolo Jairo Sampeiro ad andarsene sulla destra, il cross basso è intercettato da Ginter che, nel tentativo di anticipare Okazaki beffa con un maldestro intervento in scivolata Weidenfeller e chiude così una pessima prestazione. A un quarto d’ora dalla fine è il colpo del k.o. non c’è reazione particolare degli ospiti che riescono a colpire solo una traversa con Mkhitaryan. Il Mainz batte 2-0 il Dortmund e si gode la vetta della Bundesliga con Paderborn, Hoffenheim e Bayern Monaco.

About Alfonso Alfano 1750 Articoli
Sono Alfonso Alfano, 32 anni, della provincia di Salerno ma da anni vivo in Spagna, a Madrid. Appassionato di sport (calcio, tennis, basket e motori in particolare), di tecnologia, divoratore di libri, adoro scrivere e cimentarmi in nuove avventure. Conto su svariate e importanti esperienze sul Web.

1 Commento su Mainz-Borussia Dortmund 2-0, stavolta Immobile fa flop e sbaglia un rigore

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.