Roma-Cska Mosca le pagelle: Gervinho devastante, Doumbia troppo solista


ROMA

DE SANCTIS 7 – Decisivo nel primo tempo nell’uno contro uno su Doumbia, oltre ad un paio d’interventi nella ripresa a risultato ormai acquisito. Molto arrabbiato con i compagni dopo la rete subita, sintomo che da lui arriva sempre una carica incredibile

MAICON 7.5 – In fase di spinta è imprendibile, ha giocato da ala aggiunta trovando anche il gol con la complicità di Akinfeev, ha tirato il freno a mano nella ripresa, si è lasciato infilare da Musa nel gol della bandiera russo.

MANOLAS 7.5 – Impressionante nei tackle e negli anticipi, è ormai un beniamino dei tifosi che hanno già dimenticato Benatia, il greco si sta dimostrando quel difensore che già ai mondiali con la Grecia si è era messo in mostra.

ASTORI 6.5 – Ha tenuto testa gli attaccanti del Cska senza sbavature, peccato per l’infortunio al ginocchio nel finale di gara.

TOROSIDIS 6.5 – A sorpresa scelto da Garcia per occupare la fascia sinistra, lui che è un jolly inesauribile si fa trovare pronto.

PJANIC 6.5 – Ha saputo approfittare dei tanti spazi a disposizione, creando non pochi grattacapi ai russi, gli è mancato solo il gol, che poteva arrivare a fine primo tempo trovando l’unica parata degna di Akinfeev.

KEITA 7.5 – Ha sostituito De Rossi alla grande distribuendo i palloni da destra a sinistra, fraseggiando bene con i propri compagni, la sua esperienza a questi livelli servirà eccome, il maliano è una garanzia.

NAINGGOLAN 7.5 – E’ in forma strepitosa, ha corso per tre, dalle sue parti non si è mai passati, inoltre è stato sempre lucido ad impostare e far avviare la transizione.

GERVINHO 8.5 – Il protagonista assoluto della serata condita da una fantastica doppietta, le sue accelerazioni sono state devastanti per i difensori russi, se riuscirà a continuare con questa freddezza sotto porta diventerebbe un fattore determinante per questa Champions.

TOTTI 7.5 – Ha giocato da vero falso nueve, lui ha orchestrato tutto, ha fatto lanci, ha saputo imbucare i suoi compagni, ma sopratutto ha saputo trascinarsi l’intera difesa russa, con la sua posizione Gervinho è stato più una prima punta.

ITURBE 7.5 – Pronti via e segna subito freddando Akinfeev su taglio di Gervinho, poi assist per il 2-0 dell’ivoriano, peccato per l’infortunio, la Roma con i suoi tagli centrali può diventare devastante per tutti.

LJAJIC s.v.

YANGA MBIWA s,v.

FLORENZI 6.5 – Entrato subito in partita, ha una voglia matta di mettersi in mostra, ha dialogato benissimo sopratutto con Maicon.

CSKA MOSCA

AKINFEEV 4.5 – Incredibile la paperona sulla rete di Maicon, prosegue il periodo no. Ha avuto i suoi bei problemi anche ai mondiali.

FERNANDES 4.5 – Doveva essere euforico per la convocazione col Brasile, invece è stato disastroso.

BERESZUTSKI 4.5 – Nel pallone come tutti i suoi compagni, la sua esperienza non è servita.

IGNATSEVICH 4.5 – Fuori posizione sulle prima rete di Gervinho, ha chiuso male anche nel 5-1 mettendo nella sua porta di testa per anticipare Florenzi.

NABABKIN 4 – Gervinho lo ha ridicolizzato completamente, e nel quarto gol giallorosso si è reso addirittura comico.

NATCHO 5 – Dall’israeliano ci sia aspettava il suo ordine nella manovra e invece è stato sovrastato dal centrocampo giallorosso.

MILANOV 5 – Per 70 minuti è assente ingiustificato, poi un suo sinistro fa tremare la traversa, la palla era pure entrata ma la terna non ha visto.

TOSIC 5 – Ha toccato pochissimi palloni, da lui che ha una tecnica superba ci si aspettava che creasse la superiorità numerica, Nainggolan e Keita l’hanno mangiato vivo.

EREMENKO 6 – L’ex Udinese e Siena è stato l’unico a provarci anche quando il risultao ormai era compromesso.

MUSA 6 – Mezzo punto per il gol della bandiera, caparbio nell’azione superando in velocità Maicon,per il resto poca roba.

DOUMBIA 6 – Ha provato in tutti i modi a segnare, certo doveva essere meno egoista in alcuni frangenti, ha trovato De Sanctis e il palo a negargli la gioia del gol.

SCHENNIKOV 6 – Leggermente meglio di Nababkin, ma anche perchè la Roma ha tirato i remi in barca.

EFREMOV 6 – Ha ravvivato la manovra dei russi nell’ultimo quarto d’ora.

PANCHENKO s.v.

About Antonio Cupparo 68 Articoli
Fin da bambino voleva diventare talent scout, seguendo le partite di calcio internazionale, il suo primo idolo è stato Robert Pires, da anni grazie a Footlandia è diventato famoso nel web per le sue schede di giovani in rampa di lancio, il suo idolo calcistico adesso è Chicharito Hernandez suo pallino che ha segnalato alla Lazio nel 2009 senza però essere ascoltato. Ha scritto per Mistermanager e per tuttomercatoweb, oltre ad aver fatto apparizioni in tv private di Roma. Si occupa della rubrica World's got talent dove ci illumina nelle sue performance di descrizione dei nuovi talenti in giro per il mondo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.