Go Ahead Eagles – Willem II 1-0: A Doventer svetta la testa di Vriends

L’Eredivisie è iniziata da poche giornate e si sa che alla fine del campionato manca ancora tantissimo, ma è vero che certi match vanno vinti assolutamente, qualsiasi sia il periodo dell’anno in cui vengano giocati. Proprio per questo l’anticipo della quarta giornata del massimo campionato olandese presenta un match molto interessante, soprattutto per le squadre che lottano in zona salvezza. Il Go Ahead Eagles di Doventer ospita il Willem II in un’atmosfera caldissima che nei campi italiani non riusciamo più a ritrovare. Il tecnico dei padroni di casa Booy schiera i suoi con un atteggiamento offensivo per andare alla ricerca della prima vittoria in campionato. In attacco Reimerink è preferito a Lesley De Sa. Gli ospiti rispondono alla stessa maniera, con un 4-3-3 che vede in avanti Vincento, Ondaan e Sahar. Il match fatica a decollare, i padroni di casa trovano pochi spazi e gli ospiti cercano di colpire con scarso successo in contropiede sfruttando la velocità di Ondaan. La prima vera palla gol capita intorno al 25′ con il turco Turuc che dopo aver rubato una palla a centrocampo serve un buon pallone a Kolder ma il suo diagonale finisce sul fondo per la disperazione del pubblico di casa. A fine primo tempo capita un simpatica siparietto che sarà poi importante durante la partita. Nel tentativo di asciugare il palloe il terzo degli ospiti Heymans ruba a un dirigente dell’Eagles un asciugamano scatenando l’ira di questi e beccandosi un cartellino giallo.

Nella ripresa la gara si vivacizza un po’.  Al 55′ Van Ooijen ruba un pallone a centrocampo e serve sulla corsa Reimerink che viene steso sul più bello da Heymans che si becca così il secondo giallo ed è costretto a lasciare il terreno di gioco. L’Eagles sfrutta subito la superiorità numerica e al 63′ su un corner battuto da sinistra svetta la testa di Vriends che firma il vantaggio. Il Willem cerca di uscire dalla tana ma trova coraggio solo intorno al 70′ quando proprio l’autore del gol Vriends si becca un cartellino rosso dopo aver dato un cazzotto in area a un avversario. La punizione di Wuytens fa gridare al gol i tifosi ospiti ma il pallone centra in pieno la traversa. Il Willem si fa pericoloso solo con i calci piazzati. Poco dopo è Ondaan a chiamare alla risposta Cummins che smanaccia in angolo. Clamoroso è invece il palo centrato sempre da Ondaan all’88’ con il portiere locale completamente immobile. L’Eagles resiste alle sortite offensive degli ospiti e porta a casa i primi tre punti dell’anno.

About Nicola Chessa 433 Articoli
Nato a Siniscola, in provincia di Nuoro, in una notte d'ottobre del 1993, sin da quando è un bambino si appassiona al calcio. Raggiunta la maturità in terra sarda, decide di spostarsi a Milano per star vicino al suo grande amore, l'Inter.
Contact: Twitter

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.