Argentina-Iran 1-0, la pagelle degli iraniani

Alireza Haghighi: Decisivo all’inizio su Higuain, ha avuto fortuna sui colpi di testa di Rojo e Garay. Nella ripresa si fa trovare pronto su Di Maria e soprattutto Palacio (84′). Il goal-partita di Messi era imparabile. 6,5

S. Jalal Hosseini: Il suo colpo di testa al 4′ poteva scrivere un’altra cronaca. Un’altra prestazione ad alti livelli, è lui a fermare Higuain nell’area iraniana. 7

Amir Hossein Sadeghi: Non esce quasi mai dalla propria area di rigore, diventando il regista del catenaccio iraniano. 6,5

Pejman Montazeri: Soffre le sortite di Di Maria e gli agganci di Mascherano nel secondo tempo, è lui a crossare a Ghoochannejhad per il primo tentativo pericoloso dell’Iran. 6,5

Mehrdad Pouladi: Da sostituto si dimostra più che all’altezza, permettendosi di dribblare Messi e Higuain dopo un’ora di tackle ad oltranza. E’ lui a salvare in angolo su Palacio nel finale. 7

Javad Nekounam: Come con la Nigeria, sacrificato molto all’indietro: ha il compito di bloccare Messi, e spesso viene soccorso da Pouladi e Teymourian. Ad un certo punto si innervosisce, e l’arbitro non gli nega il cartellino giallo. 6,5

Andranik Teymourian: Questa volta commette meno falli, anzi, ne subisce. Raddoppia e all’occorrenza triplica la marcatura su Messi, evitando guai alla difesa. 6,5

Ashkan Dejagah: Cresce e soprattutto sale, rispetto all’esordio con la Nigeria. Si vede negare inspiegabilmente un rigore al 54′ per il fallo di Zabaleta, un quarto d’ora dopo sfiora il colpaccio su colpo di testa, salvato dal portiere argentino. 7

Masoud Shojaei: Queiroz lo schiera dal primo minuto, e lui non lo fa pentire. Dopo un primo tempo in difesa, ispira il contropiede iraniano spingendo Dejagah e Ghoochannejhad. 6,5

Ehsan Hajsafi: Ha provato due volte il tiro da fuori, meglio il secondo tentativo, con la deviazione di Garay. Forse poteva essere più aggressivo, ma indietro avevano spesso bisogno di lui. 6,5

Reza Ghoochannejhad: Sempre presente su ogni calcio d’angolo, pericoloso di testa. Ha fatto tremare l’Argentina all’86’, quando Romero ha superato se stesso con una grande parata. 7

Khosro Heydari: Sostituisce Shojaei, quando sembrava dovesse finire 0-0. Ci mette del suo nell’ultima sortita di Ghoochannejhad a quattro minuti dalla fine. 6

Alireza Jahanbakhsh: Entrato al posto di uno stremato Dejagah, non può cambiare la partita. Queiroz doveva metterlo prima. N.G.

Reza Haghighi: Esordio mondiale, pochi minuti dopo arriva il goal della beffa. N.G.

About Saman Javadi 95 Articoli
Saman Javadi was born in Italy. He always loved Iran and Italy, from history to cuisine, and speaks both languages.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.