Iran-Nigeria, le pagelle dei nigeriani

Enyeama – Chiamato in causa solo un paio di volte, si fa trovare pronto sul colpo di testa di Ghoochannejhad: 6,5

Ambrose – Molto duttile, da difensore ad ala destra il passo è breve: 6,5

Oshaniwa – Grazie al catenaccio iraniano, non ci ha pensato due volte proporsi in avanti per supportare gli attaccanti: 6

Oboabona – Prova a stringere i denti nonostante l’infortunio, finché Keshi non lo cambia: S.V.

Omeruo – Solida difesa, soprattutto quando si tratta dei calci d’angolo iraniani: 6

Onazi – Attivo sulla fascia destra, ha rischiato di segnare dopo la ribattuta del tiro di Musa: 6

Azeez – Non in piena forma, viene rimproverato da Emenike per alcuni passaggi sbagliati. I crampi lo costringono a uscire: 5,5

Obi Mikel – Ispira i compagni di reparto, è lui il motore del possesso palla nigeriano (che è quasi al 70%): 6,5

Moses – Prestazione deludente: da un giocatore del Liverpool ci si aspettava di più. Keshi lo sostituisce con Ameobi: 5

Emenike – Molte sgroppate e molti cross, da dimenticare le sue conclusioni. Subisce i tackle di Pouladi: 5,5

Musa – Sempre pericoloso sia quando si avvicina all’area di rigore iraniana, sia su punizione: 7

Yobo – A 33 anni si ritrova a disputare il suo terzo mondiale, a causa del forfait di Oboabona, reggendo i 60 minuti: 6

Odemwingie – Prima costringe Teymourian al fallo che costa il giallo al mediano iraniano, poi cerca di sorprendere Haghighi da fuori area negli ultimi minuti: 6,5

Ameobi – Si fa vedere sin da subito, pronto a saltare sui corner nell’area iraniana. Non fa rimpiangere Moses. 6

About Saman Javadi 95 Articoli
Saman Javadi was born in Italy. He always loved Iran and Italy, from history to cuisine, and speaks both languages.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.