Siviglia, occhi puntati su Cragno e Leali

SIVIGLIA – E’ stato il protagonista assoluto di Siviglia-Benfica, partita che ha consegnato alla società spagnola la terza Coppa Uefa/Europa League della propria storia. Beto, però, non sembra dare troppe garanzie alla società andalusa, alla ricerca di un portiere di riserva affidabile. I nomi sul taccuino dei dirigenti biancorossi sono parecchi, e svariano da estremi difensori esperti ad altri, invece, dal futuro promettente. Il primo nome uscito alla ribalta è quello di Stekelenburg, reduce da una stagione assai deludente con il Fulham che, di fatto, gli è costata la maglia da titolare nella selezione di Van Gaal.

Il sogno è rappresentato dal costaricano Keylor Navas, reduce da una stagione superlativa con il Levante e considerato  fra i portieri più forti attualmente in circolazione dagli addetti ai lavori; il suo arrivo, però, costringerebbe Beto al ruolo di dodicesimo. Nelle ultime ore, a sorpresa, sono usciti anche i nomi di due giovani estremi difensori italiani: Alessio Cragno e Nicola Leali. Entrambi provenienti dal settore giovanile del Brescia, i due italiani rappresenterebbero delle valide alternative all’estremo difensore portoghese, anche se, vista la giovane età, sarebbe meglio se i due proseguissero il loro percorso di crescita in società dove possano vestire la maglia da titolare.

1 Commento su Siviglia, occhi puntati su Cragno e Leali

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.