Scontri in Brasile: feriti tre giornalisti

Non è il genere di notizie che fa piacere commentare all’avvio di un Mondiale, ma la situazione in Brasile è tesa (non mancavano certo i segnali per capirlo) e voltarsi dall’altra parte non migliorerà certo le cose. Alle 22.00, ora italiana, la competizione prenderà il via con Brasile-Croazia, le ore precedenti sono però segnate da scontri presanti. I movimenti di protesta avevano promesso azioni in massa, parola mantenuta. Nel pomeriggio italiano, 11-45 circa in Brasile, San Paolo è diventata una polveriera. Scontri tra manifestanti e polizia, una reporter della Cnn ha riportato la frattura del braccio sinistro per un proiettile di gomma sparato dalle forze dell’ordine. Si tratta di Barbara Arvanatidis, nelle prossime ore aggiornamenti sulle sue condizioni, ferita anche la collega Shasta Darlington, la causa in questo caso sono schegge di vetro. Tutte e due si trovano in ospedale, gli scontri hanno riguardato varie zone della città, feriti altri giornalisti, tra i quali un francese, un arresto per il momento. La festa è già rovinata, lancio di molotov verso edificio governativo, questo sembra solo l’antipasto. I sette movimenti dietro ai disordini rilanciano e promettono nuovi attacchi in massa.

About Paolo Bardelli 2028 Articoli
Nato ad Arezzo nei meravigliosi anni '80, si innamora prestissimo del calcio e non avendo piedi fini decide di scriverlo. Ha lavorato nella redazione del Guerin Sportivo e per tre anni cura la rubrica "Dalla A alla Z". Numerose collaborazioni nel corso degli anni con testate tra le quali tuttomercatoweb.com, ilsussidiario.net e il mensile Calcio 2000. Nel 2012 insieme ad Alfonso Alfano crea tuttocalcioestero.it. E ne è molto orgoglioso.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.