HomeBundesligaRelegationspiel - Amburgo-Greuther Fürth 0-0: nulla di fatto all'ImTech Arena, decisivo il...

Relegationspiel – Amburgo-Greuther Fürth 0-0: nulla di fatto all’ImTech Arena, decisivo il ritorno

Published on

560-1400183470
La Bundesliga è finita la settimana scorsa. Non per l’Amburgo. L’HSV deve disputare lo spareggio (noto come Relegationspiel in lingua tedesca) contro la terza classificata della 2.Bundesliga, il Greuther Fürth, per non perdere la categoria. La partita d’andata è terminata 0-0. Sarà dunque decisivo il match di ritorno alla Trolli Arena di Fürth.

Da quando in Germania è in vita la Bundesliga (nata durante gli anni del muro di Berlino) solo una squadra è stata capace di partecipare a tutte e cinquantuno le edizioni disputate. Stiamo parlando dell’Amburgo e dei 126 anni di storia immacolata del club teutonico più antico.
Nell’incontro d’andata, l’Amburgo non ha saputo offrire – ancora una volta in questa stagione disastrosa sotto tutti i punti di vista – una prestazione all’altezza. La paura ha dominato gli undici giocatori scelti dal tecnico Slomka. Li ha bloccati e disorientati. Il Greuter Fürth, teoricamente inferiore, ne ha così approfittato: ha spesso e volentieri recuperato palla sulla trequarti avversaria per poi verticalizzare repentinamente verso la porta di Drobny. Un Azemi in stato di grazia e l’ottimo Djurdjić hanno disposto a loro piacimento della scriteriata difesa locale e hanno messo più volte in apprensione l’estremo difensore ceco. Ciò che è mancato alla formazione ospite è stata la precisione dell’ultimo passaggio. Nell’unica occasione in cui sono riusciti a trovarsi a tu per tu con il portiere, Drobny ha salvato su Azemi, autore di una gran giocata.

Nella ripresa poco è cambiato. L’Amburgo ha provato ad aumentare i ritmi senza però impensierire troppo la retroguardia ospite. Il cambio di marcia necessario per sbloccare la sfida non è mai arrivato. La squadra, spezzata in due tronconi, era facile preda dei contropiede del Greuther Fürth, compagine composta da calciatori agili, veloci e con buona personalità. Risultato: occasioni da una parte e dall’altra.
Nel finale la tensione è salita letteralmente alle stelle. Entrambe le squadre non volevano scoprirsi per timore di subire il gol dello svantaggio ma non potevano non tentare di sfruttare le praterie lasciate libere da una e dall’altra formazione dopo i rispettivi attacchi. Su una di queste ripartenze, Lasogga si trova sul destro la palla del vantaggio ma spara addosso a Hessl che devia in angolo. Sul corner conseguente Jiracek scommette su una palla vagante ma il suo tentativo di pallonetto finisce oltre la traversa.

Termina così a reti inviolate l’andata di uno spareggio promozione dai forti tratti drammatici, soprattutto per quanto riguarda la società anseatica. Per il Greuther Fürth nulla da perdere. Domenica, tra le mura amiche della Trolli Arena, darà il tutto per tutto per mettere piede tra le grandi della Bundesliga e far sprofondare l’Amburgo all’inferno ad esso sconosciuto.

(foto tratta da kicker.de)

Latest articles

In Bundesliga ora è Kolo Muani mania, il francese sempre più decisivo

Sabato scorso, contro l'Hertha Berlino, è arrivata anche la prima doppietta in Bundesliga: a...

La situazione nei principali campionati europei

Ormai da più di un mese è terminato il campionato del mondo e tutti...

Statistiche e gare del Mondiale in Qatar 2022

Il Mondiale in Qatar 2022 rappresenta qualcosa di nuovo, da un punto di vista...

Unai Emery lascia il timone del Sottomarino Giallo e soccorre l’Aston Villa

La notizia che non t’aspetti, di quelle che smuovono la cronaca sportiva e non...

Real Madrid 3 Barcellona 1, le pagelle: I blancos di Ancelotti affondano i blaugrana

Andiamo a vedere le pagelle di questo primo Clasico stagionale che consegna la testa...

Il Benfica trionfa sul Boavista 3-0

Sabato 27 agosto il Boavista ospita al Bessa il Benfica per la 4° giornata...

Work in progress per il mercato dei calciatori in Europa

C’è fermento nel calciomercato europeo. Molti colpi sono già stati messi a segno dai...

Viaggio al Estadio de la Céramica di Villareal

Il clima a Valencia è ideale: soleggiato e leggermente ventilato. Abbiamo appuntamento con Besmir...

More like this

In Bundesliga ora è Kolo Muani mania, il francese sempre più decisivo

Sabato scorso, contro l'Hertha Berlino, è arrivata anche la prima doppietta in Bundesliga: a...

Bundesliga: Lipsia, Bayern e Dortmund ok, tutto invariato in vetta

C'è ancora il Lipsia in vetta alla Bundesliga: gli uomini di Nagelsmann rimontano e...

Zweite Bundesliga, 30°: tutto invariato in testa, dietro balzo importante per il Dresda

Particolarissima 30° giornata di Zweite Bundesliga: continuano a stentare tutte le squadre di testa,...