Duello Gala-Besiktas per l’argento, Antalyaspor retrocesso

A centottanta minuti dal termine, la Super Lig turca resta avvincente: dal duello Galatasaray-Besiktas per il secondo posto alla lotta per non retrocedere. Il Fenerbahce campione con fin troppa tranquillità si presenta ad Akhisar e viene battuto nettamente 3-1 dalla squadra di casa con doppietta del brasiliano Bruno Mezenga.

Dopo il tracollo contro il Kasimpasa nel precedente turno casalingo, il Galatasaray torna a vincere, con grande fatica, tra le mura amiche. I giallorossi (senza Muslera e Drogba) vengono infatti sorpresi da un avvio perentorio del Gaziantepsor, che segna due volte già prima del quarto d’ora di gioco (contropiede finalizzato da Delibalta e conclusione sottoporta del bosniaco Zec). Poi Mancini corre ai ripari mandando in campo il centrale Chedjou e la punta di scorta Bulut e, dopo un ora di gioco, in due minuti arrivano i due gol del pareggio grazie a Burak Yilmaz che prima intercetta un tiro di Alex Telles andando a segno all’interno dell’area piccola e poi conclude in allungo provocando l’autogol di Calik. Dahlin preserva almeno il pari (respinto un colpo di testa di Melo) ma non può nulla sulla finalizzazione di Umut Bulut. Il Besiktas (a porte chiuse, eredità del derby col Fenerbahce) tiene il ritmo degli odiati cugini giallorossi battendo il Kasimpasa reduce da sei risultati utili consecutivi; basta il primo quarto d’ora per il doppio vantaggio firmato Ozyakup (tap-in su respinta corta di Isaksson) e Kavlak (sugli sviluppi di un corner) e poi ci pensa il portiere (e capitano) Zengin che, respinte le poche conclusioni degli ospiti, capitola solo nel finale di match per la rete di Scarione.

Dietro al duello per il secondo posto, resta avvincente la lotta per i due posti in Europa League, con quattro squadre in 3 punti. Fosse finito oggi il campionato, ci andrebbero Trabzonspor (ottavo risultato utile consecutivo il pareggio a Bursa, decisivo il gol del terzino Keles in pieno recupero) e Sivasspor (pari 1-1, dopo tre vittorie di fila, sul campo del neopromosso Rizespor che pareggia all’ultimo respiro), ma sono in agguato il Karabukspor (rimontato dopo il doppio vantaggio dal Konyaspor che sbaglia anche un rigore e con questo pari si avvicina alla salvezza) e il Kasimpasa.

Combattutissima la lotta salvezza, con cinque squadre in quattro punti. Lo scontro diretto tra Antalyaspor e Elazigspor premia quest’ultimo, che riesce a rimontare ad Antalya lo svantaggio iniziale del senegalese Diarra grazie alla doppietta di Karadeniz in cinque minuti. I biancorossi vengono così retrocessi matematicamente, raggiungendo così il Kayserispor, che si toglie però una piccola soddisfazione realizzando quattro gol sul campo dell’Eskisehirspor. Vince pure l’Erciyesspor, che batte in casa il Gaziantepspor nell’altro scontro diretto del turno; vittoria meritata per i padroni di casa che colpiscono due legni (Edinho e Mangane) prima del gol vittoria di Bakaye Traorè (primo gol “turco” per il maliano in prestito dal Milan).

Erciyesspor 1 – 0 Gaziantepspor (86’ Traorè)
Karabukspor 2 – 2 Konyaspor (44’ Incedemir, 66’ Ozek; 80’ Djalma, 86’ Gekas)
Eskisehirspor 1 – 4 Kayserispor (15’ Ates; 12’ Sefa Yilmaz, 29’ rig. Mouche, 34’ Biseswar, 88’ Nobre)
Antalyaspor 1 – 2 Elazigspor (30’ Diarra; 54’, 59’ Karadeniz)
Besiktas 2 – 1 Kasimpasa (7’ Ozyakup, 17’ Kavlak; 90’ Scarione)
Galatasaray 3 – 2 Genclerbirligi (61’ Burak Yilmaz, 63’ aut. Calik, 90’ Bulut; 6’ Delibalta, 12’ Zec)
Rizespor 1 – 1 Sivasspor (90’ Oboabona; 89’ Arslan)
Bursaspor 2 – 2 Trabzonspor (10’ Sekir Ylmaz, 60’ Belluschi; 29’ Henrique, 93’ Keles)
Akhisarspor 3 – 1 Fenerbahce (4’, 69’ Bruno Mezenga, 14’ Zengin; 53’ Topal)

Classifica: Fenerbahce 68; Galatasaray 59; Besiktas 58; Sivasspor 50; Trabzonspor 50; Kasimpasa 47; Karabukspor 47; Genclerbirligi 44; Akhisarspor 44; Bursaspor 42; Eskisehirspor 40; Konyaspor 38; Rizespor 38; Gaziantepspor 36; Erciyesspor 36; Elazigspor 34; Kayserispor 29; Antalyaspor 28.

About Edoardo Buganza 337 Articoli
(Ar)redattore per Tce dal marzo 2014, seguo in particolare i campionati dell'Est europeo come Polonia, Turchia e Grecia. Genovese, esterofilo, aspirante osservatore, sospirante milanista.
Contact: Google+

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.