Southampton-Everton 2-0: Toffies affondati da una doppia autorete

 Southampton – Everton rappresenta una sfida fra due delle squadre più sorprendenti di questa Premier League. I Saints arrivano alla sfida contro i Toffies senza troppe pretese e forti di un ottavo posto che garantisce una salvezza più che tranquilla. Invece la squadra di Martinez si gioca un posto per il preliminare di Champions League con l’Arsenal, in una sfida “colpo su colpo” davvero entusiasmante. L’Everton presenta pesanti defezioni in difesa: Jagielka è un assente di lunga data, ma il forfait di Distin costringe Martinez ad affidare il reparto arretrato al sorprendente Stones e all’esperto Alcaraz. Nella prima frazione di gioco il match si sblocca al 1′ grazie alla sciagurata autorete di Alcaraz. Il paraguaiano, uomo fidato di Martinez, infila il pallone nella sua rete con un goffo intervento di testa.

I Toffies accusano il colpo e gli uomini di Pochettino pressano bene i blu di Liverpool, impedendogli di costruire le azioni dal reparto arretrato. La partita palesa un approccio troppo molle da parte degli ospiti e i padroni di casa sono dominatori assoluti del campo. Davies va vicino al raddoppio su suggerimento di Lambert. Il 2-0 matura al 31′ quando, sul cross di Clyne, Coleman si rende protagonista di un’altra autorete; il terzino irlandese insacca alle spalle di un Howard stupefatto. Il Southampton raddoppia, ma che orrore il pacchetto difensivo dell’Everton. Gli uomini di Martinez sfiorano la rete che accorcerebbe le distanze con Lukaku, che non inquadra la porta. Il primo tempo si chiude con una polemica per un probabile rigore non assegnato al Southampton, per un fallo di mano di Stones; l’arbitro è in una buona posizione per giudicare, e decide di non assegnare la massima punizione.

Nella ripresa Osman sostituisce un deludente Barkley. Al 58′ Lambert sfiora il 3-0 su calcio piazzato, ma il palo gli nega la gioia della rete. Il match continua ad essere una sofferenza per i Toffies che non riescono a rubare il pallone agli avversarsi. I Saints non rischiano mai, se non per un colpo di testa centrale di Lukaku. Il Southampton penetra bene fra le maglie dell’Everton, ma non trova la rete del 3-0. Martinez cerca di scuotere i suoi mandando McGeady in campo, ma l’ala irlandese non da il giusto brio ai compagni. Il risultato finale si fissa sul 2-0 per il Southampton.

I Saints si confermano una compagine dal giro palla armonioso ed efficace. Pochettino merita un ulteriore plauso per aver lanciato dei talenti come Luke Shaw o il meno celebre Gallagher. Lallana è il vero leader di questa squadra. E non sorprende che il Manchester United abbia messo gli occhi sul playmaker biancorosso. L’Everton, a causa di questa brutta sconfitta, difficilmente raggiungerà i preliminari di Champions League. Martinez, candidato al titolo di tecnico dell’anno, deve dare la giusta sveglia ai suoi per qualificarsi alla massima competizione europea.

 

About Edoardo Battaglion 224 Articoli
Sono nato nella provincia di Treviso nel 1993, ma ho origini olandesi. Sono laureato in Filologia Moderna e Medievale, inoltre attualmente risiedo in Polonia. Sin da bambino il calcio ha esercitato un’enorme influenza sulla mia vita ed è una vivida passione che occupa le mie giornate. Il mio cuore batte per la nazionale olandese ed il NAC Breda. Mi divertono molto i gatti parlanti, la cosmogonia e le birre artigianali.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.